Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

persecuzione cristiani

Nel mondo un cristiano su sette vive in terre dove viene perseguitato

Uscito il rapporto 2018 di Aiuto alla Chiesa che Soffre sulle persecuzioni religiose

Prosegue il martirio di Asia Bibi: negata la scarcerazione nonostante la sentenza!

A causa delle rivolte in piazza il Governo ha pavidamente scelto di assecondare i fondamentalisti e mettere in discussione la sentenza di innocenza

Asia Bibi, la sentenza che l’ha assolta: «anche insultare i cristiani è blasfemia»

Asia Bibi libera, la sentenza della Corte Suprema. I giudici pakistani che hanno assolto dopo 8 anni la donna cristiana hanno scritto un passaggio storico nella sentenza, rivoluzionario ed imprevisto: …

“O la conversione all’Islam o la decapitazione”. Ma lui rimane cristiano e fugge dall’IS

Il giovane cristiano Aziz racconta al Sinodo la sua fuga dall'Iraq e l'approdo in Francia. Con lui un "compagno di viaggio" sempre presente: Gesù

La confessione (e il suo segreto) sotto attacco

Proposte e leggi contro il sacramento in India e Australia

Pakistan: il destino di Asia Bibi è a un vicolo cieco

Il Centro Europeo per la Legge e la Giustizia richiama l’attenzione sull’impatto delle leggi sulla blasfemia nel Paese asiatico

Memoria, speranza, perdono: la risposta dei cristiani mediorientali alla persecuzione

Di generazione in generazione, le famiglie irachene insegnano ai loro figli a rispondere alla violenza con il perdono. Una testimonianza.

Nicaragua: il sanguinoso tramonto di un isolato Ortega

Il presidente del Nicaragua mette la chiesa cattolica al centro di un’ampia operazione repressiva