Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

francescani

Solo il perdono e la carità possono portare la primavera ad Aleppo

Le macerie umane sono ancora tantissime, le ferite più crudeli colpiscono i bambini: quando disegnano spingono forte sulle matite per scacciare fuori i loro demoni. Solo l'abbraccio della carità …

Un po’ d’acqua, è il regalo di Natale più bello per chi vive a Betlemme

Nel luogo dove Gesù è nato una grave carenza idrica affligge molte famiglie; poter fare il bucato e lavarsi è il dono più gradito e possibile grazie all'opera dei francescani.

Si chiama San Giuseppe ed è una scuola per mamme a Betlemme

Sono donne di ogni età e differente religione, i francescani hanno permesso che questo centro di formazione potesse proseguire la sua opera di incontro ed educazione.

Per molti Francescani, l’Avvento inizia dopo la festa di Ognissanti

San Francesco chiese ai suoi seguaci di osservare un lungo digiuno in preparazione al Natale

Aleppo: grazie allo zelo dei francescani si può curare la depressione dei bambini

La città cerca di rinascere tra la polvere delle macerie, che però lasciano a pezzi anche le anime: la depressione da conflitto porta molti piccoli all'orlo del suicidio. Grazie ai Francescani …

I santuari segnati dalla presenza di san Francesco d’Assisi (FOTOGALLERY)

Da Rieti a La Verna, passando per Assisi, tutto sembra parlare del Poverello. Seguitene il cammino.

Da pattinatrice olimpica a francescana

Kirstin Holum è entrata nell'ordine delle Clarisse e oggi è sorella Catherine

Stringe ancora la morsa della guerra in Siria: accanto alle famiglie solo i francescani

Raid in corso nella zona di Idlib, si prevede una carneficina di civili. Chi poteva è scappato. E chi resta? La Custodia di Terra Santa continua a essere presente e distribuire aiuti

“Ne vuoi ancora?”. Quel cibo condiviso che dalla bocca passa all’anima

Gesù cominciò con le nozze di Cana e finì con l'Ultima Cena: padre Marco Finco spiega perché causa del cedimento della famiglia è anche la mancata condivisione del momento dei pasti