Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconChiesa
line break icon

I mezzi di conversione utilizzati dai primi missionari francescani

FRANCISCANS

franciscanos.cl

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/11/19

Scopriamo con Padre Enzo Fortunato dove si sono recati e…cosa hanno combinato

Anno 1217. Iniziano le prime missioni francescane nel mondo. Francesco d’Assisi forma un gruppo di otto frati che si erano raccolti intorno a lui. E decide di invarli nella direzione dei quattro punti cardinali, per annunciare il Vangelo a tutto il mondo.

Padre Enzo Fortunato nel suo ultimo libro, “Francesco e il Sultano” (edizioni San Paolo), racconta queste missioni e i modi utilizzati dai frati per convertire gli “stranieri”. Tra alti e bassi, nella prima fase, per poi spopolare in ogni continente.

information, fake news
Roberto Pacilio
Padre Enzo Fortunato, autore di "Francesco e il Sultano"

Tentativi maldestri e disperati

I frati utilizzeranno diverse strategie per penetrare in un mondo che non conoscevano. Inizialmente, la nascente fraternità francescana si spinse al di là delle Alpi, come annota Giordano da Giano – fonte storica di primaria importanza – in Francia, Spagna, Germania e Ungheria. Tentativi a volte maldestri e disperati, senza una coscienza precisa e una adeguata preparazione della cultura, delle consuetudini dei luoghi e della lingua.

Aggrediti in Germania

In Francia fu chiesto loro se fossero albigesi ed essi risposero di “sì” non capendo che cosa significasse quel termine. Un altro episodio li vide protagonisti in Germania dove venne inviato «frate Giovanni da Penna con circa sessanta frati o forse più. Questi, penetrando nelle regioni della Germania e non conoscendo la lingua, richiesti se volessero alloggio, vitto o altre cose del genere, risposero “ja” e così furono da alcuni benignamente ricevuti».

Ma la scarsa conoscenza di quella cultura e di quella gente, da lì in avanti, crearono più di un grattacapo e persino aggressioni per i frati.

Basilica di San Francesco ad Assisi
“La prova del Fuoco. San Francesco e il Sultano”: la prima missione francescana nel mondo

Il ritorno con fra Cesario

Sempre nel Capitolo del 1217 si decise di inviare dei frati in Terrasanta; è in questi luoghi che, grazie alla mediazione di frate Elia, Cesario da Spira – figura di primo piano nel francescanesimo delle origini – si aggregò ai frati (Giordano 9, FF 2331). Sappiamo infatti che in quel Capitolo, «moltiplicatosi il numero dei frati, furono eletti i ministri e inviati assieme a un manipolo di fratelli in quasi tutte le province in cui si professava la fede cattolica» (Anonimo Perugino 44, FF 1538).

E ancora Giordano a farci sapere che nel 1221 i frati ripartirono per la Germania, mostrando però di aver appreso la lezione della storia: visto che, anche a causa dell’ignoranza della lingua tedesca, in un primo tempo, non erano state risparmiate loro le bastonate, non ripetettero l’errore una seconda volta e posero a capo della missione un frate tedesco – Cesario da Spira – il quale radunò intorno a sé venticinque persone capaci. Si trattava di dodici chierici e tredici laici.

  • 1
  • 2
Tags:
francescanifrati francescanimissionari
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni