Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

persecuzione cristiani

India, attaccata una chiesa cristiana: «Fa proselitismo!»

A Belagadia (nord-est del Paese), la croce di una chiesa protestante è stata vandalizzata da nazionalisti indù. L'ultimo di una lunga lista di atti anticristiani.

Riemerge dall’oblio la croce presentata a Giovanna d’Arco sul rogo

La croce astile riposava nella parrocchia di Saint Nicolas de Pont-Saint-Pierre. Lo scorso sabato 30 maggio, anniversario della morte di Giovanna d’Arco e sua festa liturgica, ha fatto ritorno a …

Con i cristiani confinati, il Governo cinese ha continuato a distruggere chiese e croci

Neanche la lotta al Covid-19 ha frenato l'implacabile persecuzione del Partito Comunista Cinese nei confronti dei cristiani nel Paese

La Cina è accusata di offrire denaro a chi denuncia le chiese cristiane

La persecuzione dei cristiani starebbe usando la pandemia di Covid-19 come scusa per ordinare la chiusura definitiva delle chiese

Ucciso un seminarista. Ma Boko Haram non si ferma: assalti contro cristiani in Nigeria e Camerun

Terroristi scatenati nel silenzio (o quasi) della politica internazionale. Tutti i seminari della Nigeria hanno mura di protezione, però non sono sufficienti a fermare gli attacchi. In Camerun …

Index 2020 sui cristiani perseguitati: il ruolo delle nuove tecnologie

In occasione della pubblicazione dell’Indice mondiale delle persecuzioni dei cristiani 2020, l’Associazione Open Doors stende un inquietante punto della questione circa l’evoluzione …

Messa di mezzanotte annullata, permessi negati, sequestri: il Natale dei cristiani perseguitati

Da Gaza all'Iraq quante difficoltà! E in Nigeria esplode il caso di Leah, che passerà il secondo Natale con i suoi sequestratori.

Nigeria: Boko Haram e i fulani radicali hanno ucciso più di mille cristiani in 11 mesi

Perché questo genocidio non viene denunciato dai grandi media mondiali?

In Etiopia l’islam sufi pacifico “sostituito dai militanti fondamentalisti”

I politici radicali e gli attivisti diffondono la violenza, dice un sacerdote della capitale Addis Abeba