Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Le Missionarie della Carità espulse dal Nicaragua 

MISIONERAS

Diócesis de Tilarán - Liberia

Valentine Leroy - pubblicato il 08/07/22

Le suore di Madre Teresa sono state espulse dal Paese centroamericano mercoledì 6 giugno 2022. Il Parlamento ha giudicato illegali le loro attività, come quelle di centinaia di altre ONG presenti nel Paese. La decisione viene ad aggiungersi alle numerose persecuzioni condotte dal governo di Daniel Ortega contro la Chiesa Cattolica.

Il 6 luglio 2022 le Missionarie della Carità, congregazione fondata da Madre Teresa nel 1950, sono state costrette dal governo del Nicaragua a lasciare il Paese (nel quale accoglievano e curavano i più poveri dei poveri). Il Parlamento ha giudicato infatti “illegali” le loro attività, ed ha rimproverato alla congregazione (come a centinaia di ONG) di non comunicare i loro rendiconti finanziari né le fonti delle donazioni ricevute. D’altro canto, il ministero dell’Interno non aveva accreditato le loro attività sociali. Le religiose verranno espulse dal Paese mediante la frontiera col confinante Costa Rica. 

Già a marzo il nunzio apostolico, mons. Sommertag, era stato espulso dal Paese, suscitando l’incomprensione della Santa Sede: 

Una tale misura appare incomprensibile – sottolineava il comunicato vaticano – perché nel corso della sua missione mons. Sommertag ha lavorato con profonda devozione per il bene della Chiesa e del popolo del Nicaragua, in particolare per quello dei più vulnerabili, cercando sempre di favorire buone relazioni tra la Sede apostolica e le autorità nicaraguensi. 

Tensioni con la Chiesa 

Questa serie di decisioni unilaterali interviene laddove le relazioni tra il governo del Nicaragua e la Chiesa sono tese da quando, nel 2018, delle parrocchie hanno accolto dei manifestanti che cercavano asilo dalla repressione pubblica. I movimenti sociali erano stati repressi nel sangue (55 morti e 2mila feriti, un mezzo migliaio di prigionieri e decine di migliaia di esiliati, secondo le organizzazioni di difesa dei diritti umani). Il presidente Daniel Ortega aveva allora ritenuto la Chiesa complice dei movimenti sociali qualificati di golpisti. Così lo stesso che nel 1980 aveva accolto Madre Teresa di Calcutta costringe all’esilio le Piccole Suore della Carità. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
madre teresamissionarie della caritànicaraguapersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni