Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconFor Her
line break icon

Aspetti il primo figlio? Ecco i consigli di una mamma che ne ha quattro

WOMEN, PREGNANT, TALK

Shutterstock

Il Parto Positivo - pubblicato il 14/03/18

Non temere l'insesperienza, adattare le teorie all'unicità del bambino e non dimenticare di divertirsi

di Mara Bottari

Comincia con questo post un’incursione nel mondo di Il parto positivo, una miniera di risorse per la gravidanza e la nascita.

Mara vive a Londra, è avvocato, aspetta il quarto figlio, ha un marito francese e una società di consulenza immobiliare appena fondata per sfuggire al lavoro di ufficio e conciliare lavoro e famiglia.

Alle spalle 3 parti molto dolci e dentro di sé una grinta ammirevole che la rende un’amica speciale.

Ve la imprestiamo qui, con qualche dritta e ispirazione che potrebbero piacervi.

Hai alle spalle 3 parti molto dolci e molto veloci, cosa pensi abbia reso possibili, per te, 3 esperienze così?

Con la prima gravidanza ho deciso di essere seguita sin dal principio da un’ostetrica privata che veniva regolarmente a casa mia e, senza fretta, rispondeva alle mille domande classiche di una neo mamma in attesa, ma soprattutto mi ascoltava e mi rassicurava costantemente. Tutto ciò, insieme ad una gran familiarità con yoga (per approfondire il tema yoga e cristianesimo leggi qui, Ndr) e con la respirazione applicata appresa durante gli anni precedenti, mi ha permesso di arrivare al parto molto serena/preparata e di affrontare il primo (e quelli a seguire) con una tranquillità quasi naturale. Al momento opportuno ho lasciato che fosse il mio istinto a guidarmi e, cercando di connettermi il più possibile con quello che stava succedendo dentro di me piuttosto che intorno a me, ho incontrato i miei bimbi senza urla né “tragedie”.

Qual’è la cosa più magica del primo figlio? E quella più difficile?

Sicuramente la più magica è l’attesa con tutte le sue incertezze, ma anche le piacevoli sensazioni come la prima volta che senti il bambino muoversi, o pensi che sia il bambino e, invece, era solo il tuo intestino. Poi la scoperta giornaliera dell’essere mamma e di quel frugoletto che da un giorno all’altro ti trovi tra le braccia.

Più che “più difficile” direi quella più spaventosa e penso che sia l’inesperienza della prima volta che, spesso, non ti permette di vivere serenamente quei primi istanti, giorni, mesi così speciali e preziosi.




Leggi anche:
Il femminismo alla prova della maternità

Come tutte le neo-mamme avrai fatto degli “errori” che con i figli successivi hai imparato a evitare. I tuoi 3 consigli salva-vita per le neo-mamme in attesa.

Di errori se ne fanno tanti e se per questo anche con il numero tre, ma per ragioni diverse. Come consigli, direi di non interpretare troppo rigidamente libri e teorie varie, ma di prenderli come linee guida, punti di partenza. Ciò che conta e, che spesso fa la differenza, è prendersi il tempo di ascoltare e conoscere il proprio bebè e adattare teorie, routine, libri e via dicendo al bebè e non viceversa. Ricordarsi che ogni bimbo è diverso dall’altro (anche tra fratelli) e rispettare la loro natura senza forzarli in uno schema.

E poi, non dimenticarsi di divertirsi e sperimentare con i propri bambini.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
gravidanzamammaparto
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni