Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Vuoi un matrimonio coi fiocchi? Chiedi aiuto a San Francesco e Santa Chiara

SPOSI IN FESTA
Condividi

Volete vivere la celebrazione del vostro matrimonio, la festa di nozze e la vostra vita di sposi "come Dio comanda" cioè con gioia, andando all'essenziale e facendo partecipare davvero gli altri? Seguite Chiara e Francesco d'Assisi: loro sanno come si fa

di Ruvido
Arrivato ad Assisi la bellezza e la semplicità di Francesco e Chiara ti hanno rapito. Hai sentito parlare di un modo nuovo per celebrare il tuo matrimonio, una modalità fuori-schema che va al centro del sacramento, che ne esalta la vocazione e che trasmette la forza e l’essenza dell’amore. È questo che cerchi? Continua a leggere.
La prima volta che ho sentito parlare del matrimonio francescano ero al corso fidanzati organizzato dai frati del SOG. Non ero mai stato ad Assisi e da poco avevo conosciuto il Signore. Che esperienza! Quando l’ultimo giorno padre Giovanni ci parlò di un modo nuovo per organizzare il matrimonio — senza sprechi, fuori-schema — ho pensato “si, si” questa è l’essenza, qui c’è bellezza. Non una buffonata fatta di trovate fuori luogo, spreco e cose di poco conto, ma un modo di vivere il matrimonio in pienezza. Lo voglio!Non c’è niente da fare … il matrimonio francescano è bello! Mette al centro il sacramento e mette al centro la coppia.

Il nostro matrimonio è stato organizzato in questo stile e non potrei pensare a nulla di diverso per me ed Alessandra. Quest’anno facciamo dieci anni ed il nostro cuore è colmo di benedizione e di gioia perchè abbiamo cercato di vivere questo cammino in verità:

Sei tu il mio pastore non manco di nulla (Salmo 22)

Di seguito trovi alcune linee guida per chi, come noi, è rimasto affascinato da questa proposta e vorrebbe realizzarla per il proprio matrimonio.

Al centro c’è il vostro sacramento

L’organizzazione del matrimonio francescano parte dal sacramento. Parte da voi due. Avete verificato la vostra relazione? Siete pronti per sposarvi? Siete cresciuti nella fede? Queste sono le domande che vi dovete porre prima di ogni altra cosa, ecco da dove partire:

Poi viene la preparazione della messa. Prima del pranzo, del fotografo o dei fiori, viene la preparazione della messa. Quello è il centro del matrimonio e a quello vale la pena donare il vostro cuore e la vostra mente. Fissato quello, tutti il resto viene di conseguenza. Come in una cascata in sequenza, quando il cuore trova il centro, ogni altra cosa si chiarisce da sola, perchè il baricentro della vostra vita è poggiato sulla solida roccia.

Rendere partecipi gli ultimi

Il matrimonio francescano non è il matrimonio tirchio! Lo spreco sa di vecchio, è vuoto, per questo lo stile francescano porta la freschezza dell’amore di non far nulla per apparenza, di vivere tutto in semplicità. Questo non vuol dire necessariamente spendere poco. Abbiamo conosciuto coppie che hanno pagato il biglietto aereo a decine di parenti per permettergli di essere presenti al loro matrimonio, affinchè tutti potessero gioire della loro gioia. Coppie che hanno donato tutti i regali di nozze per progetti di beneficenza o ad associazioni, affinché gli ultimi ed i dimenticati potessero essere benedetti dalla loro unione. Il matrimonio francescano porta in se il meraviglioso frutto di Francesco di rendere partecipi alla gioia del Padre tutti coloro che si avvicinano a voi o che voi potete raggiungere attraverso le vostre opere.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni