Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

In che modo si possono aiutare le anime ad uscire dal Purgatorio?

© DR
Condividi

Messe e sopratutto indulgenze. Ecco come fare per ottenerle

In che modo si possono aiutare le anime del Purgatorio? Gianandrea de Antonellis e Marcello Stanzione in “100 domande sul Purgatorio” (Gribaudi edizioni) rispondono in modo molto chiaro: l’aiuto alle anime arriva con le preghiere, le messe e lucrando le indulgenze. Il Catechismo ricorda che la Chiesa raccomanda anche le elemosine, le indulgenze e le opere di penitenza a favore dei defunti (n. 1032).

Trent’anni prima, nel 1968, subito dopo il Concilio Vaticano II, la Penitenziera Apostolica aveva emanato l’Enchiridium Indulgentiarum (“Manuale delle indulgenze”), tuttora valido.

È il documento ufficiale per conoscere i casi in cui sono applicabili le indulgenze per i nostri defunti e che possono essere parziali o plenarie, giornaliere o annuali.

La disposizione d’animo

Quali che siano le caratteristiche delle singole indulgenze, un elemento deve essere necessariamente presente: la disposizione d’animo che escluda ogni affetto al peccato anche veniale.

Non si può, in altre parole, lucrare un’indulgenza pensando di cancellare il passato per mettersi a peccare in futuro, magari per qualche anno, fino alla prossima indulgenza plenaria: sarebbe come confessarsi senza pentimento! Bisogna invece impegnarsi a respingere ogni tentazione per avvicinarsi sempre più allo stato di vita evangelico.

Parziale e plenaria

L’indulgenza si dice parziale o plenaria secondo che liberi in parte o in tutto dalla pena temporale dovuta per i peccati. L’indulgenza plenaria può essere acquisita una sola volta al giorno. Le indulgenze “parziali”, invece, sono molte ed ordinariamente unite alla recita di una determinata preghiera o giaculatoria.

Tre condizioni

Ci sono indulgenze annuali o occasionali, legate a santuari, alla frequenza degli esercizi spirituali, all’ascolto – anche per radio o televisione – della Benedizione “Urbi et Orbi”, ai giubilei (particolarmente importanti, queste ultime).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.