Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ecco la formula della felicità: non è segreta, si può copiare

WOMAN SMILING
Condividi

Da una disciplina relativamente recente un approccio (quasi) integrale al benessere della persona: pensieri, emozioni, stati fisici, tutto è collegato e interdipendente. Dall'armonia delle parti, la felicità della persona

PNEI, psiconeuroendocrinoimunologia, 13 sillabe, la parola più lunga della lingua italiana è la nuova scienza che spiega come mente e cervello comunichino tra di loro mediante i neurotrasmettitori, che però hanno effetto anche su tutto l’organismo, in quanto agiscono anche sui sistemi endocrino e immunitario. Cambiando il pensiero, modifichiamo le emozioni.Modificando le emozioni, modifichiamo tutto l’organismo. La felicità – da un punto di vista biochimico – può essere definita come un assetto con endorfine e serotonina alte ed ormoni da stress bassi, associato anche ad una forma di equilibrio elettroencefalografica, un ritmo che ci dice come i due emisferi, il destro e il sinistro, emotivo e razionale, analogico e logico stanno in armonia. La definizione è un po’ povera, ne sono state date di più affascinanti, ma è qualcosa che ci permette di lavorare.

Serotonina ed endorfine potenziano il sistema immunitario e attraverso le citochine influenzano positivamente i processi infiammatori. Gli ormoni da stress sono – ad esempio – adrenalina, noradrenalina e aldosterone: alzano la pressione arteriosa. Gli ottimisti ce l’hanno più raramente alta. E poi c’è il cortisolo. Effetti del cortisolo: facilita il diabete e fa ingrassare. Tutte le calorie che mangiate invece che trasformarle in energia e calore le stratifica sul peritoneo e all’interno delle coronarie. Con un po’ di fortuna la tiroide comincia a zoppicare.

Avete sempre freddo, siete sempre stanchi, una fame vi devasta e ingrassate: un tipo particolare di grasso: faccia tonda, collo grosso e pancia. Il cortisolo intralcia il sistema immunitario. Chi ha il cortisolo alto non memorizza: il cortisolo intralcia le cellule dell’ippocampo, che non è un cavalluccio marino, ma l’organo della memoria. Quindi: volete dimagrire, superare gli esami, essere sani? Da infelici, non ci riuscirete. La parola infelici è troppo letteraria e romantica? Fino a che sarete sotto stress cronico e con il cortisolo alto, non ci riuscirete. Sono sempre più numerosi gli studi che evidenziano l’enorme quantitativo di vantaggi associati alle emozioni positive e al pensiero positivo. Vita nettamente più lunga, minore incidenza di malattie, maggiore successo professionale e, soprattutto, relazioni umani ricche e stabili. Smettere di fumare allunga la vita di sette anni, imparare l’ottimismo di dieci. Quando ero più giovane, mi ammalavo con una frequenza di tre o quattro volte per anno; ora, che ne ho 64, la mia quota di malattie febbrili è meno di una per anno.
Un ottimista ha meno del 10% di possibilità rispetto a un pessimista di ammalarsi di depressione; e la depressione è considerata – al momento – la quarta causa di invalidità.

Essere pessimisti vuol dire esporsi ad un prolungato cattivo stress, il quale – da un lato – può scaricarsi con un accesso di cortisolo e adrenalina, vale a dire ipertensione, infarto, obesità; oppure, sul sistema digerente: gastrite, colite, enterite, e poi la regina del disastro: pancreatite.

Pagine: 1 2

Tags:
felicità
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.