Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Boom di ascolti per la fiction di Niccolò Ammaniti. Ma quante falsità sulla Madonna di Civitavecchia!

AMMANITI CIVITAVECCHIA
Condividi

"Il miracolo" fa il pieno di spettatori e l'autore si gode il successo con la sua opera di disinformazione (malcelata) sulle lacrime di sangue della Madonnina

Tra il 2 e il 6 febbraio 1995, in località Pantano, frazione di Civitavecchia, una Madonna di gesso proveniente da Medjugorje e opportunamente sistemata nel giardino dalla famiglia Gregori, lacrima sangue per tredici volte. Il 15 marzo succede di nuovo, però nelle mani del vescovo Girolamo Grillo, che fino a quel momento si era mostrato allarmato e assai scettico. Il caso scatena le attenzioni di media e fedeli di tutto il mondo sulla città in provincia di Roma.

Oggi quella storia ha ispirato lo scrittore e autore televisivo Niccolò Ammaniti, che ha lanciato la serie Tv “Il miracolo”. Nella prima puntata dell’8 maggio boom di ascolti e tanta curiosità intorno alla produzione di Ammaniti.

D’altro canto gli elementi per attirare il pubblico ci sono tutti: la lacrimazione mariana, indagini che smentiscono la veridicità del miracolo, preti trasgressivi. Un cocktail di giallo e thriller, che ha sotto traccia la poca credibilità della Chiesa.

“Madonne che piangono ce ne sono tante…”

Ammaniti però ha dimostrato di avere le idee poco chiare su cosa sia realmente accaduto a Civitavecchia. Aleteia ne ha parlato con il giornalista Saverio Gaeta, scrittore e tra i massimi esperti di apparizioni mariane.

«Lascio ai critici televisivi e cinematografici il compito di giudicare la qualità estetica e narrativa della fiction – premette Gaeta – mi limito ad alzare la voce sulle cose inesatte, sulle falsità che Ammaniti ha dichiarato nella presentazione questo prodotto».

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni