Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconChiesa
line break icon

Fate attenzione all’esorcismo fai-da-te!

ESORCISMO CROCE

UVgreen/Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 30/05/17

"De cura obsessis" è un utile libro che offre suggerimenti su come interpretare una presunta possessione

Si intitola De cura obsessis (edizioni San Paolo), prontuario del “bravo” esorcista ed è stato scritto da un frate, erede spirituale di padre Gabriele Amorth– il decano degli esorcisti italiani, scomparso recentemente – padre Paolo Carlin, consigliere e portavoce ufficiale dell’Associazione Internazionale Esorcisti (Aie).

INFORMAZIONI SUGLI ESORCISMI

Si tratta di un manuale tecnico-pratico per riconoscere e sconfiggere il demonio, per capire se ci si trova davanti a un vero posseduto o solo un «vessato», se e come recitare le preghiere di liberazione, chi può praticare gli esorcismi... Il libro è stato scritto non solo per i sacerdoti, ma per tutti coloro che intendono farsi un’ idea precisa e corretta della questione.




Leggi anche:
Contro finti esorcismi e messe di guarigione arriva il decalogo della diocesi

IN NOME DI CRISTO

Prima di ogni altra cosa, è necessario chiarire che «l’ esorcismo è un’azione che si compie in nome di Cristo e della Chiesa», quindi lo può e lo deve esercitare solo un sacerdote. Il quale deve conoscere e seguire le norme che la Chiesa stabilisce con il Rito degli esorcismi.

LA POSSESSIONE

Viene richiesta la più rigorosa riservatezza, il divieto assoluto della presenza di mezzi di comunicazione (telecamere, cellulari, ecc.) durante lo svolgimento del Rito, usato quando è stato accertato che si tratta effettivamente di possessione. I sintomi possono essere l’ avversione a tutto ciò che è sacro, ripugnanza per la preghiera, per tutto ciò che è benedetto. E poi blasfemia, aggressioni fisiche, reazioni furiose se si benedice o si prega davanti alla persona.




Leggi anche:
Possessione demoniaca: ecco cosa non riesce a spiegare la psicoanalisi

SINTOMI DA NON CONFONDERE

A volte la conoscenza di materie o lingue sconosciute al soggetto, di cose occulte, o manifestare una forza sovrumana anormale per l’ età e le condizioni fisiche della persona coinvolta. Però i sintomi della presunta possessione si confondono spesso con quelli di malattie psichiatriche, quindi il sacerdote esorcista decide caso per caso, se sia necessario o meno coinvolgere un medico specialista. I casi di possessione “certificata” sono molto rari (Libero quotidiano, 9 maggio).




Leggi anche:
7 verità sull’esorcismo e gli esorcisti

SACERDOTI E MANUALI

«E’ bene precisare – spiega ad Aleteia l’esorcista Don Gianni Sini – chea pronunciare un esorcismo può essere solo un sacerdote che per la sua pietà, scienza e integrità di vita sia ritenuto dall’Ordinario idoneo e da lui espressamente autorizzato ad esercitarlo e inoltre gli esorcisti iscritti all’Aie, l’Associazione Internazionale degli Esorcisti, riconosciuta dal Vaticano. Quindi non esistono manuali che possono istruire un sacerdote a svolgere la mansione di esorcista, né tanto meno un laico, l’unico testo di riferimento per tutti gli esorcisti é il Rituale degli esorcismi e preghiere per le circostanze particolari firmato dal cardinale Camillo Ruini, allora Vicario Generale di Sua Santità per la diocesi di Roma,il 25 novembre del 2001, e presidente della Conferenza Episcopale Italiana».

“NO” AL FAI-DA-TE

Tra l’altro, evidenzia l’esorcista, lo statuto dell’Aie tutela dal compiere abusi e riti fai-da-te e raggruppa esorcisti di tutto il mondo. «C’è una procedura nell’esorcismo che inizia con l’aspersione dell’acqua benedetta e la recita delle litanie dei santi,la proclamazione del vangelo di Giovanni, l’imposizione delle mani, la formula invocativa, a cui segue la formula imperativa con la quale si chiede a Satana di uscire da quella persona e il canto di ringraziamento, sono le formule ufficiali ufficiali e non prevedono interpretazioni personalistiche del rito».

I SEGNI DI DISCERNIMENTO

Il libro De cura obsessis, pur non essendo un testo ufficiale, è «utile persacerdoti elaici che si possono trovare nel dubbio riguardo a una vera possessione,ma anche per quelli che praticano già da tempo il ministero di esorcista. E’ un testo valido soprattutto – precisa don Gianni – per i sacerdoti, gli educatori, i genitori e per quanti desiderano avere un aiuto nell’affrontare problemi causati dal diavolo, capire la sua esistenza e la sua azione».




Leggi anche:
Come distinguere tra possessione diabolica e malattia mentale?

DALLE LINGUE BIBLICHE AGLI OGGETTI

In modo particolare mette in evidenza «indizi che da sempre sono ritenuti dalla Chiesa come segni di una possessione demoniaca. Come parlare correntemente lingue sconosciute, in particolare quelle bibliche(latino, greco, aramaico), manifestare forze superiori alla condizione fisica e all’età, repulsione per tutto ciò che riguarda il sacro o mette in contatto con il divino, fenomeni particolari come la materializzazione degli oggetti, escono dalla bocca vetro, batterie,lamette, spago, liquidi, e un fenomeno rarissimo che contrasta con le leggi della fisica: la levitazione». Padre Paolo Carlin intende offrire «un prontuario teorico-pratico, da studiare e consultare per non rischiare di prendere con faciloneria un tema di cui molti parlano ma di cui pochi conoscono le vere implicazioni».




Leggi anche:
Una breve preghiera di esorcismo insegnata da Sant’Antonio

ACQUISTA QUI IL VOLUME

Tags:
diavoloesorcismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni