Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 18 Gennaio |
Santa Margherita d'Ungheria
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

5 modi per lottare contro la violenza sulle donne dalla Chiesa

Di Winston Springwater|Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 28/12/21

di Fernando Merino

“Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Con queste parole, Gesù ha affrontato direttamente il gruppo di uomini che voleva lapidare una donna. Obbedivano a codici culturali che li facevano sentire molto più importanti delle donne.

Il teologo Bruce Malina direbbe che le donne all’epoca di Gesù non potevano presentare reclami nei confronti degli uomini perché valevano meno di loro. Una pazzia, vero? Gesù non è rimasto in silenzio, e men che meno immobile.

Molti nella Chiesa possono aver paura di parlare di temi collegati alla violenza contro le donne pensando automaticamente che tutto sia collegato e mosso da ideologie che vogliono attentare contro la nostra fede.

Non bisogna essere ingenui, ma neanche polarizzarci come se tutto fosse bianco o nero, negando un problema che è di fronte ai nostri occhi. Per questo il Magistero della Chiesa ci invita ad avere un atteggiamento critico, ma tenendo sempre conto della compassione nei confronti del grido di giustizia di tante nostre sorelle.

La Chiesa e la donna

“Una Chiesa eccessivamente timorosa e strutturata può essere costantemente critica nei confronti di tutti i discorsi sulla difesa dei diritti delle donne ed evidenziare costantemente i rischi e i possibili errori di tali rivendicazioni.

Viceversa, una Chiesa viva può reagire prestando attenzione alle legittime rivendicazioni delle donne che chiedono maggiore giustizia e uguaglianza. Può ricordare la storia e riconoscere una lunga trama di autoritarismo da parte degli uomini, di sottomissione, di varie forme di schiavitù, di abusi e di violenza maschilista.

Con questo sguardo sarà capace di fare proprie queste rivendicazioni di diritti, e darà il suo contributo con convinzione per una maggiore reciprocità tra uomini e donne, pur non essendo d’accordo con tutto ciò che propongono alcuni gruppi femministi.

In questa linea, il Sinodo ha voluto rinnovare l’impegno della Chiesa «contro ogni discriminazione e violenza su base sessuale». Questa è la reazione di una Chiesa che si mantiene giovane e si lascia interrogare e stimolare dalla sensibilità dei giovani”.
(Papa Francesco, Esortazione Apostolica Post-Sinodale Christus vivit)

Vorrei proporvi cinque modi per lottare come cattolici per costruire un mondo in cui le nostre sorelle possano vivere con la pace che meritano.

1. Accompagnate le vostre sorelle di comunità a casa quando è molto tardi

amies

Se il ritiro finisce tardi o se la riunione della vostra comunità è durata più del previsto e qualcuna delle vostre sorelle vive in una zona pericolosa o lontana accompagnatela! È molto più sicuro che vada con voi che da sola.

Siete stanchi? È chiaro, ma la fraternità è dare la vita, no? Offrire il proprio tempo a qualcuno per il suo benessere è un modo splendido di vivere il Vangelo. Ci sono altri dettagli, come annotare la targa del taxi o chiedere di dire se è arrivata a casa senza problemi.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
chiesadonneviolenza contro le donne
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni