Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
San Mattia
home iconFor Her
line break icon

Ha avuto il cancro all’inizio della gravidanza, ha detto “No” all’aborto e ha salvato entrambe le vite

Ana Beatriz Frecceiro Schmidt

Ana Beatriz Frecceiro Schmidt (Arquivo Pessoal) via Sempre Família

Sempre Família - pubblicato il 28/06/19

Trattamento

Non concordando con il suo medico che le consigliava di abortire ne ha cercato un altro, trovando qualcuno che l’ha sostenuta nella sua decisione. Il 15 agosto 2017 Bia ha realizzato una mastectomia, ma per via della gravidanza il periodo post-operatorio è stato difficile, perché non poteva assumere antibiotici né anti-infiammatori. “Hanno tolto tutto il petto, i muscoli, i nervi e l’ascella. Non ho preso farmaci forti”.


Anna Nani e il figlio Andrea

Leggi anche:
La canzone di Anna al figlio morto di cancro: “Nulla è stato invano, averti accanto ha dato senso a tutto”

Le sessioni di chemioterapia sono state sorprendenti perché non le hanno dato la nausea comune in queste situazioni, ma solo più forza. “Sapevo che lottavo per noi due e che dovevo stare bene perché la chemioterapia non avesse effetti sulla mia bambina”, ha detto, aggiungendo che il sostegno principale in quel periodo le è venuto dalla fede. Cristiana, ogni volta che si sentiva debole cercava forza nella preghiera: “Ho una grande fede in Dio, e so che la mia vita e quella di Louise hanno un proposito”.

Oggi Louise ha sei mesi e una salute perfetta. Bia ha 32 anni ed è guarita dal cancro. Il mese scorso i capelli, caduti durante il trattamento, hanno ricominciato a crescere. L’ultima seduta di chemioterapia è stata realizzata il mese scorso, e ora ha iniziato la terapia ormonale per impedire che il suo corpo produca ormoni che possano scatenare una nuova malattia. “Ho avuto il cancro, ma il cancro non ha mai avuto me”, dichiara.




Leggi anche:
«La vita è bella, vivila bene!»: lo straordinario messaggio di Iaia morta a 9 anni di cancro

  • 1
  • 2
Tags:
abortocancrogravidanzavita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni