Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 10 Maggio |
San Damiaan (Jozef) de Veuster
home iconFor Her
line break icon

I videogiochi sono buoni o cattivi per i bambini?

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 16/04/19

Luci e ombre dei videogame: proviamo a fare chiarezza.

di Stefano Vicari

I videogiochi sono buoni o cattivi per i bambini? Il loro utilizzo e le possibili ricadute negative sul comportamento e sullo sviluppo cognitivo di bambini e adolescenti rappresentano un tema oggetto di un vivace dibattito che coinvolge diverse figure professionali, come pediatri e psicologi. Le neuroscienze possono aiutarci a capire meglio tutto questo?

Ombre…

In realtà, la letteratura scientifica fornisce dati contrastanti. Da un lato, l’utilizzo dei videogame è stato posto in relazione alla comparsa di comportamenti aggressivi nei bambini e negli adolescenti. Dall’altro l’Associazione Americana degli Psicologi sottolinea come i dati attualmente disponibili siano, in realtà, ancora insufficienti nel dimostrare un chiaro collegamento tra videogioco e comportamenti violenti o addirittura criminali da parte dei ragazzi. Certo è, invece, che un uso eccessivo di videogiochi o strumenti elettronici può indurre forme vere e proprie di dipendenza, con possibili comportamenti da “astinenza” se il bambino viene privato del videogioco.


VIDEO GAME

Leggi anche:
6 sintomi della dipendenza dai videogiochi

FAMILY
Jacob Lund - Shutterstock

…e luci

Contemporaneamente, molte ricerche sottolineano come l’uso di videogame, e soprattutto di giochi di azione, può migliorare le capacità di attenzione ed elaborazione visiva, la memoria di lavoro spaziale e visiva, con possibili benefici su particolari condizioni come la dislessia. Inoltre, i videogame in realtà possono anche favorire l’attività sociale, promuovendo lo sviluppo di contatti con i coetanei. In considerazione di questi possibili benefici, è importante che la ricerca scientifica in futuro ci permetta di capire meglio gli effetti dei videogame sullo sviluppo del bambino, soprattutto dal punto di vista cognitivo.

Le regole per i genitori

In linea generale, tutte le ricerche più recenti suggeriscono come l’impatto dell’uso di videogame sullo sviluppo cognitivo sia influenzato anche dall’età del bambino, alla quantità di tempo dedicato, al contenuto del gioco e al contesto sociale. Dunque, sebbene tali strumenti non debbano essere demonizzati, è consigliabileproporli con prudenza: non prima dei sei anni di età, per non più di 30-60 minuti al giorno, e sempre sotto il controllo diretto dei genitori.


BAMBINI, ZAINO, BOSCO

Leggi anche:
“Schiodati dal divano, smettila coi videogiochi e sporcati di erba”. Lo dicono i monaci di clausura ai giovani

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO SUL MAGAZINE MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
bambinigenitorivideogiochi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
5
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni