Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

L’ultimo desiderio di Giulia morta di tumore: “Mamma regala i miei giocattoli ai bambini poveri”

GIULIA ZEDDA
Condividi

Si è ammalata quando aveva 6 anni e per quattro anni e mezzo ha lottato senza mai smettere di pregare. Prima di morire ha chiesto alla madre di donare i suoi giochi ai bambini bisognosi.

Ringrazio Dio ogni giorno per avermi lasciato in prestito Giulia

Una sofferenza indicibile eppure nelle sue parole non c’è rancore, traspare al contrario profonda gratitudine nei confronti del Signore che l’ha benedetta con il dono della maternità:

“(…) Lo ringrazio ogni giorno per averla fatta nascere e per avermela lasciata in prestito per dieci anni” (Ibidem).

La grazia più grande che vive mamma Eleonora è quella di non aver maledetto la sua storia, di aver accolto la volontà di Dio e di aver mantenuto con umiltà la promessa fatta a sua figlia. Colui che è umile è obbediente scrive Kiko Argüello in una delle sue meditazioni.

“(…) ho visto mamme e bambini andare via con le lacrime agli occhi per la felicità” (Unione Sarda.it)

Il più grande insegnamento di mia figlia

Oggi sulla pagina facebook “Il sogno di Giulia” desidera…

“(…) sensibilizzare la gente. Vorrei far capire che bisogna vivere i nostri figli attimo per attimo e che fare del bene al prossimo è fondamentale. È questo il grande insegnamento che mi ha lasciato la mia piccola” (Ibidem)

Mi viene in mente il salmo: Con la bocca dei bimbi e dei lattanti affermi la tua potenza…

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni