Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Solo le donne ignoranti fanno figli, il maleducato Macron è anche educato male

MACRON, PRESIDENTE, FRANCIA
Shutterstock
Condividi

La demografia africana parla, secondo Macron, di una massa ignorante e prolifica. E il suo concetto di educazione, poi, somiglia tanto a un piano eugenetico ...

C’è un bellissimo aforisma di Chesterton che suona così: “Senza educazione rischieremmo di prendere davvero sul serio le persone educate“. Perché c’è una bella differenza tra millantare teorie e avere un’educazione. E c’è differenza tra chi è schiavo di un’ideologia e chi diventa libero grazie all’educazione.

Educati male

Il primo alveo dell’educazione è la famiglia e ciò che l’Europa sta combattendo con armi letali è proprio la famiglia. Questa è la premessa del discorso. Che abbiano o meno una laurea, un diploma o un tre debiti formativi le nostre donne – e i nostri uomini – possono essere ben educati, da quella presenza permeante e nutriente che si chiama tradizione e di cui la famiglia è portavoce. Aver tentato e continuare a tentare di sradicare questa linfa vitale è la prima forma colposa di diseducazione; è anche la premessa per poter introdurre il pensiero debole della donna in carriera con la pillola anticoncezionale in tasca (o l’aborto dietro la porta), uno stereotipo da cui non nasce – letteralmente – nulla di buono.

Su questo l’Africa è meglio che non ascolti i sapientoni europei. Sono educati male, da questo punto di vista. Tendenzialmente, però, i sapientoni parlano alle conferenze a New York, a mille miglia dal villaggio keniano dove la vita nei suoi multiformi modi accade. Per fortuna là ci vanno e ci stanno uomini e donne come i nostri missionari che ci raccontano un’educazione viva e vegeta ….  e neppure unilaterale, da conquistatori. Quanta saggezza in comune si scopre, ma occorre vivere insieme e condividere domande, bisogni, ferite. L’esperienza porta in dote il frutto maturo della conoscenza, rispetto a cui le parole – astratte – stanno a zero.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.