Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

«Dove ci sono misure di prevenzione è diminuita la pedofilia nella Chiesa»

PEDOFILIA

Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 24/08/18

I 301 preti della Pennsylvania

Non inganni il caso della Pennsylvania: negli ultimi 15 anni, cioè da quando le diocesi si sono dotate di strumenti concreti per arginare il fenomeno, i casi di indagine sono stati tre. Un numero completamente diverso dai quasi 300 sacerdoti accusati, registrati dal 1940 all’inizio degli anni 2000, oggetto dell’inchiesta condotta dal Gran Giurì dello Stato americano.


DANIEL PITTET, OFIARA PEDOFILII

Leggi anche:
La vergogna dei 301 preti pedofili in Pennsylvania. Nel mirino anche i vescovi insabbiatori

“Applicare le linee guida della Congregazione”

Salt and Light | Youtube

Perché i dati di quei Paesi sono positivi? Perché le Conferenze Episcopali hanno adottato politiche anti abuso chiare e trasparenti.

«Ogni misura di prevenzione ha sortito effetti positivi – dice Padre Zollner ad Aleteia – c’è un obbligo ben chiaro da parte delle Conferenze Episcopali di dare indicazioni molto precise ai rispettivi vescovi, come recita il documento del 2011 della Congregazione per la Dottrina della Fede. La Congregazione non ha redatto un modello unico, ma ha indicato cinque aree di indirizzo intorno alle quali le Conferenze avrebbero dovuto realizzare i documenti a livello locale. Quelle linee guida ci dicono che è fondamentale spiegare bene e in modo pratico: come comportarsi con le vittime, con i presunti abusatori, con tutti i sacerdoti; come educare la comunità ecclesiale alla prevenzione; come parlare di questa tematica nei seminari».


ARCHBISHOP PHILIP WILSON

Leggi anche:
Un anno di carcere al vescovo che ha insabbiato gli abusi sessuali di un suo prete

Chiarezza e trasparenza

Tra le misure che sono risultate più efficaci in quei Paesi dove è migliorata la situazione pedofilia nel clero, osserva Zollner, ce ne sono alcune orientate sopratutto alla “trasparenza” e a rendere la parrocchia un «luogo sicuro» per i minori.

«Le vittime devono sapere con chiarezza a chi rivolgersi quando vogliono denunciare un caso e deve essere chiara la privacy e la loro tutela, una volta avvenuta la denuncia».

Uffici e formazione

Quindi, conclude Zollner, «è fondamentale l’istituzione di uffici nella chiesa nazionale, regionale, diocesana formati da persone competenti che sappiano formare, educare, informare chi denuncia o vuol denunciare l’abuso. Così la parrocchia diventa un luogo sicuro per i minori. E questo contesto fa da argine anche nei confronti di chi vuol commettere abusi, risultando così una buona opera di prevenzione».


POPE FRANCIS

Leggi anche:
Scandalo abusi sessuali: stralci del documento del Papa ai vescovi cileni

Il caso italiano

In quest’ottica va spiegata l’allusione al caso della Chiesa italiana da parte di ZollnerMi preme dire che l’Italia non ha ancora vissuto un tale momento di verità riguardo l’abuso sessuale e lo sfruttamento del potere riguardo il passato», Agensir).

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
abusilotta alla pedofiliapedofilia

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni