Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Un anno di carcere al vescovo che ha insabbiato gli abusi sessuali di un suo prete

ARCHBISHOP PHILIP WILSON
ARCHBISHOP PHILIP WILSON-01
Condividi

Accade nella Chiesa australiana. Il vescovo di Adelaide è il più alto prelato al mondo ad aver ricevuto una condanna di questo tipo

E’ stato condannato ad un anno di carcere Philip Wilson, il vescovo di Adelaide, in Australia, per aver coperto gli abusi sessuali di un sacerdote. Il magistrato di Newcastle Robert Stone ha ordinato che rimanga almeno 6 mesi in detenzione prima che possa ottenere la condizionale.

Wilson non andrà immediatamente in carcere. Il tribunale deciderà il prossimo 14 agosto se potrà ottenere i domiciliari. Potrebbe stare con la sorella a Newcastle (Il Messaggero, 3 luglio).

Intanto lo scorso 23 maggio aveva rassegnato le dimissioni dalla guida della sua diocesi.

ARCHBISHOP PHILIP WILSON
Lithuanians in South Australia | Facebook

I crimini di Fletcher

E’ il più alto prelato cattolico al mondo ad aver ricevuto ad una simile condanna. I crimini di cui Monsignor Wilson era a conoscenza e che non avrebbe riportato alla polizia sarebbero avvenuti negli anni Settanta nella regione di Hinger da parte del sacerdote Jim Fletcher, abusatore seriale morto in prigione nel 2006 a 65 anni, un anno dopo la condanna per pedofilia per aver abusato di una 13enne tra il 1989 e il 1991.

Fletcher avrebbe anche violentato 4 chierichetti (La Repubblica, 3 luglio).

In attesa di Pell

Una nuova burrasca si abbatte sulla Chiesa australiana, che è in attesa di conoscere il verdetto del processo contro il cardinale George Pell, già ai vertici del Vaticano, da prefetto della segreteria per l’Economia e membro del C9, il Consiglio ristretto dei cardinali che sta riformando la Curia.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni