Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Stella ed Emanuele. Un figlio con sindrome di Down e l’amore che scopre meraviglie!

MOM AND SON
Maria Stella Barone
La dolcezza e la gioia
Condividi

Emy, come lo chiama la sua mamma, ha ormai 10 anni. Ma quando è nato ha sconvolto, prima per la paura ma quasi subito per la gioia e le bellezza che porta, la vita della sua famiglia. Lui è prezioso agli occhi di Dio e lo è anche per noi. Sentite cosa dice la sua mamma...

Il modo invece per evitare vittimismo e recriminazioni? Sai, c’è il rischio di orientare le nostre lamentele nei confronti della società o di diventare eccessivamente suscettibili per esempio. Cosa intendi tu in sostanza per inclusione?

Non mi piacciono né il vittimismo, né le lamentele ad oltranza verso il mondo che spesso noi genitori “speciali “(??) siamo portati ad esprimere: sarebbe meglio che questa nostra energia la usassimo per cose più costruttive, ad esempio lavorando per l’inclusione dei nostri figli nella società odierna, dalla scuola al mondo del lavoro, cercando di far capire agli altri che non lo sanno, che la loro dignità è sacra e se a volte le loro capacità possono essere diverse, le loro opportunità devono essere uguali a tutti gli altri. Il rispetto alla base di tutto.

Cosa invece nella cultura che ci circonda trovi ingiusto o almeno inadeguato? Anche se spesso avviene in buona fede per esempio cosa pensi dell’esaltazione (non semplice valorizzazione!) delle capacità di persone con sindrome di Down?

Alla luce di ciò che ho detto si capisce benissimo che non mi piace il voler a tutti i costi “far paragoni” con competenze di bimbi o persone “normo” perché grazie a Dio siamo tutti diversi ed ognuno è ciò che è e in questa diversità sta la bellezza e la completezza!

La tua fede: come è passata al fuoco di questa prova?

In tutta questa mia avventura, iniziata dieci anni fa, devo dire che sono stata aiutata tantissimo dalla mia fede, dal rapporto vivo e personale che ho con Dio, che è mio Padre e che non può volere che il mio bene. Ed io, anche se a volte non posso capire, devo fidarmi sempre di Lui  e affidarmi, come Maria. Come Maria ogni giorno  canto il mio “Magnificat” per ogni meraviglia che Dio ha compiuto e compie nella mia vita anche attraverso il mio dolcissimo Emy…

Come custodisci la tua pace e mantieni il buon umore?

Un mio personalissimo segreto per mantenere la pace e il buon umore (ora non sarà più un segreto) è quello di vivere la vita con naturalezza, di educare questi bimbi nella stessa identica maniera degli altri figli.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.