Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Febbraio |
Beato Pio IX
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Come vedere la tomba di Benedetto XVI e quella di Giovanni Paolo II?

The tomb of late Pope Emeritus Benedict XVI inside the grottos of St. Peter's Basilica

Antoine Mekary | ALETEIA

Gelsomino Del Guercio - Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 05/01/23

Per Ratzinger tappa obbligata nelle Grotte Vaticane, per Wojtyla, invece è possibile vederla, in tempo reale, anche da casa

Papa Benedetto XVI è stato sepolto il 5 gennaio 2023 nelle Grotte Vaticane, al posto di Giovanni Paolo II, la cui tomba è stata traslata nella basilica di San Pietro. All’interno delle Grotte Vaticane si trovano più di 90 tombe di papi, e sono accessibili gratuitamente da Piazza San Pietro, seguendo un percorso dedicato. Quella di Benedetto XVI – come per il suo predecessore – è una tomba semplice in marmo, così come semplice ed essenziale è stata la sua bara.

Le prime immagini della tomba di Benedetto XVI

(FOTOGALLERY) Visita la tomba del papa emerito Benedetto XVI

La tomba di Giovanni Paolo II

La tomba di san Giovanni Paolo II, invece, è già meta di pellegrinaggio all’interno del Vaticano più rappresentativa e cercata da fedeli, pellegrini e turisti provenienti dai cinque continenti. L’ultima ubicazione del corpo del santo può essere osservata in tempo reale attraverso una webcam. novità assoluta ai tempi di Internet per i credenti che non possono recarsi a Roma. L’immagine viene aggiornata ogni 2 minuti.

TOMB OF POPE JOHN PAUL II
Anilah | Shutterstock

Non è più nelle Grotte Vaticane!

C’è chi pensa che il corpo del santo, canonizzato da Papa Francesco il 27 aprile 2014, si trovi ancora nella sua collocazione originaria, le Grotte Vaticane, ma la tomba è situata nella basilica di San Pietro, esattamente nella cappella di San Sebastiano, già da vari anni.

La seconda cappella sulla destra

Dal 2 maggio 2011, i fedeli e i pellegrini che visitano il Vaticano possono pregare davanti alla tomba di Giovanni Paolo II, trasferita dopo la sua beatificazione dalla cripta di San Pietro alla suddetta cappella, che si trova nella navata centrale della basilica. Dall’ingresso è la seconda cappella sulla destra, tra quella che accoglie la Pietà di Michelangelo e la cappella del Santissimo.

L’iscrizione in latino con il nome del papa

Il segretario del Pontefice polacco, Stanisław Dziwisz, ha presieduto il trasferimento del feretro in un luogo visibile e accessibile dopo sei anni dalla morte dell’allora beato. I resti del santo sono conservati sotto l’altare, sotto una lastra marmorea con l’iscrizione IOANNES PAVLVS PP. II.

Per osservare la tomba di san Giovanni Paolo II cliccate qui.

Tags:
san giovanni paolo iitombavaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni