Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 09 Dicembre |
San Juan Diego Cuauhtlatoatzin
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Raccolta di manoscritti medievali ritrovati in una chiesa in Romania

WEB3-MEDIEVAL-MANUSCRIPT-TROVE-ROMANIA-FACEBOOK-BIBLIOTECA-BATTHYANEUM-WITH-PERMISSION.png

Biblioteca Batthyaneum | Facebook | With Permission

Daniel R. Esparza - pubblicato il 07/10/22

Alcuni dei manoscritti ritrovati nella chiesa di Santa Margherita a Mediaş risalgono al IX secolo

La Torre dei Cordai della chiesa di Santa Margherita di Mediaş, una città della Romania centrale, ospita un ritrovamento archeologico degno di un film di Indiana Jones. Un team di ricercatori guidato da Adinel C. Dincă, dell’università di Babeș-Bolyai, ha scoperto una raccolta di opere antiche stampate e frammenti di manoscritti medievali risalenti al IX secolo.

L’articolo pubblicato da Medievalists.net spiega la che Biblioteca Batthyaneum, una filiale della Biblioteca Nazionale di Romania, ha annunciato la scoperta sulla sua pagina Facebook all’inizio di settembre, riferendo che “il ritrovamento comprendeva 139 libri stampati risalenti al periodo tra il 1470 e il 1600, due manoscritti dell’inizio del XVI secolo e circa 60 carte e altri documenti risalenti al periodo tra il XIV e il XVI secolo”.

Si legge anche che il team ha trovato “numerosi frammenti di manoscritti che venivano tenuti all’interno del registri parrocchiali, il più antico dei quali di epoca carolingia e che può risalire al IX secolo”.

La scoperta di questi manoscritti medievali, ha affermato la Biblioteca Batthyaneum, assomiglia a “una storia di Indiana Jones”.

La chiesa risale all’inizio del XV secolo, e venne costruita dalle popolazioni germaniche, che si insediarono nella zona nel Tardo Medioevo. La collezione di manoscritti medievali, spiega Medievalists, potrebbe essere stata lasciata nella chiesa per decenni, probabilmente per proteggerli durante una delle Guerre Mondiali del XX secolo. Ad ogni modo, in un’e-mail a Medievalists.net il professor Dincă spiega che la collezione è stata collocata nella chiesa con la massima cura, adeguatamente organizzata in categorie, contraddicendo in qualche modo l’idea che potrebbero essere stati tenuti lì solo per protezione, o lasciati frettolosamente nella torre.

“Quando mi sono imbattuto nei testi per la prima volta, ho notato subito la disposizione dei volumi in base a una certa tipologia storica: Bibbie e testi biblici, patristici, teologia ecc.”, ha spiegato. “Questo ordine non sembra improvvisato, e suggerisce che la collezione sia stata collocata in una fase di sviluppo precedente. Le segnature più antiche, poi, seguivano (con poche eccezioni) un ordine chiaro. I libri facevano parte del patrimonio della chiesa e sono stati per lo più conservati (da un certo momento in poi) per il loro valore intrinseco”.

Tags:
librimedioevoromania
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni