Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconStile di vita
line break icon

La vera felicità è fare ciò che Dio vuole

WOMAN PRAYS,

etonastenka | Shutterstock

Giuseppe Corigliano - pubblicato il 31/03/21

Basta col considerare felice il cammino delle soddisfazioni: la vera felicità è fare ciò che Dio vuole.

Ritorno sul giovedì santo che mi sollecita a riflettere su due punti. Il primo è il grande mistero della sofferenza. Dio stesso si sottopone alla condizione umana. Lavora per trent’anni, si affatica nella predicazione e soffre una morte dolorosa.

Gesù è un apristrada. Ci fa capire, senza ombra di dubbio, che per giungere alla vita eterna felice occorre passare per il cammino della croce. Viene rifiutata la logica umana della ricerca del successo e viene indicata la strada dell’accettazione totale dei dolori della vita dandogli il senso di unione alle sofferenze di Gesù.

E qui arrivo all’altro punto. Dio stesso si dà da mangiare e da bere. La strada dell’amore comporta il dono di sé fino all’immolazione. Dio si dà del tutto e ci invita a seguire il Suo esempio.

Tutta la storia del cristianesimo è costellata di santi che hanno compiuto questo percorso. Dai primi martiri fino ai grandi Agostino, Benedetto, Tommaso, Francesco, Domenico, Caterina, … che giungono fino ai nostri giorni. Persone che hanno chiaro il messaggio di Gesù e ripercorrono la Sua strada con percorsi diversi ma sostanzialmente identici: il dono di sé.

La conseguenza per me è che devo prendere sul serio la frase di Gesù: il mio cibo è fare la volontà del Padre mio (Giovanni 4). Basta col considerare felice il cammino delle soddisfazioni: la vera felicità è fare ciò che Dio vuole.

Perciò San Giuseppe è un uomo felice e non è un poveretto a cui capitano mille fregature. Giuseppe esegue la volontà di Dio e il fatto che non arrivi fino a noi nemmeno una sua parola non è un indice negativo.

È un indice positivo: non c’è bisogno che io aggiunga nulla. La mia felicità è eseguire ciò che Dio mi chiede. Resta chiaro che il Signore non è un dittatore ma dà la Sua vita per me e mi insegna a vivere. Davvero ho un Padre nel cielo che mi sorveglia e mi aspetta.

Il valore della sofferenza e il dono di sé sono il messaggio del giovedì santo. Gesù, dopo averci dato il Suo corpo e il sangue, esce nella notte per andare incontro al Suo destino. A me tocca seguirlo restando sveglio, meditando e pregando.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA GIUSEPPE CORIGLIANO

Tags:
felicitàgiovedi santovolontà di dio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni