Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

Messa di Natale anticipata: dopo il governo, c’è l’ok di un vescovo

CHRISTMAS MASS

143d ESC | CC BY 2.0

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 27/11/20

Dalla diocesi di Monreale monsignor Pennisi dice: “Non c’è nulla di strano”. La Cei valuta ma il Governo spinge per mantenere il coprifuoco alle 22 ed evitare la tradizionale messa di mezzanotte

Gesù non nascerà più a mezzanotte ma qualche ora prima: è probabile, infatti, che la messa di Natale quest’anno sia anticipata. E’ una proposta che la Cei sta valutando, sulla quale il Governo fa pressione per preservare il rispetto del coprifuoco alle 22. Qualche vescovo ha già ufficialmente aperto le porte a questa ipotesi.

Il vescovo di Monreale

Michele Pennisi, vescovo di Monreale si è espresso positivamente sulla questione messa di Natale anticipata. A causa del Covid-19 ha dovuto ridurre momentaneamente l’orario dei dipendenti dell’importante museo diocesano. Le sue parrocchie celebrano con pochi fedeli. Nel Duomo al posto dei 400 posti a sedere ne vengono occupati 150.

«Non c’è nulla di strano ad anticipare la messa di Natale di due ore – dice a La Repubblica (27 novembre) – Vorrei dire al ministro Boccia che il problema non è l’orario, ma semmai il rispetto delle regole. E noi le regole le rispettiamo. Già in Vaticano il Papa celebra due ore prima, e la vigilia di Natale nelle parrocchie c’è già chi celebra la sera alle diciotto. Dov’è il problema? Non ne farei un dramma».

Messa
TATJANA SPLICHAL | DRUŽINA

La strategia del Governo

Anticipare di qualche ora la messa di Natale, in modo da non mettere a repentaglio il coprifuoco serale delle 22 che il governo intende far valere durante tutte le feste. Ecco un’altra delle conseguenze della linea dura che ha in mente l’esecutivo per provare ad arginare maxi cenoni natalizi e feste di fine anno.

È toccato a Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali, tirare fuori la questione della messa di Natale anticipata durante un vertice con i rappresentanti delle Regioni: «Lo dico da cattolico, non è un’eresia far nascere Gesù bambino due ore prima non è eresia» (Sky TG, 26 novembre).


CHRISTMAS MASS

Leggi anche:
Posso smettere di andare alla Messa la notte di Natale?

La Via Crucis di Papa Francesco

«Eresia – avrebbe aggiunto il ministro (Il Tempo, 27 novembre) – è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre. Questa è eresia, non facciamo i sepolcri imbiancati. Papa Francesco ha dato un esempio bellissimo a tutti nella scorsa Pasqua, a partire dalla Via Crucis. Il Natale non si fa con il cronometro ma è un atto di fede».




Leggi anche:
Papa Francesco:”La Via Crucis è l’icona della tua obbedienza”

La frenata di Speranza

Sulla messa di Natale anticipata di qualche ora, anche il ministro della Salute Roberto Speranza aveva spiegato che «in questo momento c’è un coprifuoco in Italia e dopo le dieci non sono possibili attività di nessun tipo, faremo una valutazione». Sulle messe di mezzanotte, insomma, ancora «non c’è stata una decisione» e la valutazione sarà fatta «sulla base dei dati epidemiologici dei prossimi giorni». «Il messaggio è ridurre tutte le occasioni in cui il virus si può diffondere (Il Messaggero, 25 novembre).




Leggi anche:
La Messa della Notte di Natale con Papa Francesco

La posizione ufficiale della Cei

Rispondendo alle richieste di chiarimento dei giornalisti, legate alle prossime celebrazioni del Natale, il Direttore dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana, Vincenzo Corrado, ha dichiarato:

«La Conferenza Episcopale Italiana avrà modo nei suoi organismi istituzionali di monitorare la situazione epidemiologica e confrontarsi sulle modalità di celebrare i riti natalizi in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme, come finora avvenuto. Un segno prezioso di prossimità verso tutto il Popolo di Dio ricordato anche nel recente “Messaggio alle comunità cristiane in tempo di pandemia”, approvato dal Consiglio Episcopale Permanente. È desiderio della Conferenza Episcopale Italiana continuare la valida collaborazione, in ascolto reciproco, con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Interni e il Comitato tecnico-scientifico».
Tags:
Messanatale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
3
couple
Raphaëlle Coquebert
Madre di 8 figli e saggista: «La castità non è non fare sesso»
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa parla della fine del mondo e di San Michele: “Lui guiderà...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
7
Gelsomino Del Guercio
Il Papa dice alle suore salesiane: non fate le zitellone. Cosa vo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni