Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconSpiritualità
line break icon

Qualche motivo spirituale per cui Dio potrebbe permettere la malattia

ILLNESS

Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 20/10/20

Se teniamo a mente che Dio è un Padre amorevole, sarà più facile affrontare le prove del nostro mondo caduto

Quando siamo malati o vediamo ammalarsi un amico o un familiare, è naturale chiederci perché Dio permetta una sofferenza simile.

Se la sofferenza nel mondo può essere fatta risalire ad Adamo ed Eva nel giardino, Dio è in grado di trasformare perfino le conseguenze del peccato in un bene maggiore. Spesso le malattie che permette possono portarci a un maggiore benessere spirituale.

È per questo che San Paolo dice (Romani 8, 28) che tutto concorre al bene.

I santi scrivono spesso della malattia e della sofferenza come di “doni” di Dio. La malattia può non sembrare un dono, ma se comprendiamo le vie di Dio possiamo permettere che quel dono ci trasformi e ci avvicini a Lui.

San Paolo della Croce ha rifettuto su questa realtà, e i suoi pensieri si possono ritrovare nei Fiori della Passione.

“La malattia è una grande grazia di Dio! Ci insegna ciò che siamo; in essa riconosciamo l’uomo paziente, umile e mortificato. Quando la malattia indebolisce e mortifica il corpo, l’anima è disposta meglio a elevarsi a Dio”.

Il santo credeva fermamente che la malattia possa avvicinarci a Dio, dove siamo “disposti meglio” a elevare il nostro cuore e la nostra mente al nostro Creatore.

La malattia può insegnarci la pazienza e l’umiltà, virtù spesso tra le più difficili da acquisire.


STORM

Leggi anche:
Sopportate le tempeste della vita essendo una roccia

È comunque possibile resistere ai doni spirituali che Dio vuole effondere su di noi. Per San Paolo della Croce, la chiave è accettarla come se Dio ce la donasse con le Sue mani:

“Il modo migliore per acquisire la pace che nasce dall’amore di Dio, Fonte inesauribile di tutte le virtù, è accettare tutte le tribolazioni, spirituali o temporali, come se derivassero direttamente dalla mano paterna di Dio; guardare tutti gli eventi spiacevoli come doni assai preziosi che ci vengono offerti dal nostro Padre celeste”.

In questo modo, possiamo trovare la pace interiore anche nella malattia, riconoscendola come parte del misterioso progetto di Dio sulla nostra vita.

Ciò non vuol dire che non sentiremo la ribellione montare nel nostro spirito. Non siamo stati creati per soffrire, e rifiutiamo naturalmente questa condizione. Essere onesti con Dio sui nostri sentimenti non significa che stiamo fallendo nell’accettare la Sua Provvidenza, ma tenere a mente che Dio è un Padre che vuole sempre ciò che è positivo per noi ci aiuterà a sopportare le croci quotidiane del mondo.

Ci sono molti motivi spirituali per cui Dio potrebbe permettere la malattia. Quello che dobbiamo ricordare è che Dio ha un progetto d’amore per noi, ed è fedele al Suo amore.

Tags:
diomalattia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni