Aleteia
lunedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Storie

Francescano rimasto nella Siria devastata dalla guerra muore di coronavirus

Father Edoardo Tamer

Firas Lutfi | Facebook | Fair Use

John Burger - pubblicato il 09/10/20

“La sua missione era stare accanto a chi soffre”, ha affermato il superiore di padre Tamer

Un sacerdote francescano che aveva rifiutato di lasciare i pericoli della Siria al culmine della guerra che insanguina il Paese è morto di Covid-19. Padre Edoardo Tamer aveva 83 anni.

Il New York Times, che ha scritto di varie persone importanti che hanno ceduto alla malattia, riferisce questa settimana che il sacerdote è morto il 12 agosto.

Padre Tamer era un cristiano maronita. Era nato nel 1937 a Sir El Danniyeh, nel nord del Libano, e aveva sentito molto presto la chiamata alla vita religiosa.

“Era convinto di essere stato chiamato da Dio ad essere frate e specificatamente francescano”, ha riferito al Times padre Firas Lutfi, ministro regionale francescano di Siria, Libano e Giordania.

Il giovane Tamer era diventato novizio presso il Convento di Santa Caterina a Betlemme, in Cisgiordania, nel 1956. Nove anni dopo era stato ordinato sacerdote a Gerusalemme. In seguito aveva studiato Teologia presso l’Università di San Giuseppe a Beirut.


CHURCH OF SAINT SIMEON

Leggi anche:
Le chiese “dimenticate” nelle “Città Morte” della Siria

Nei quarant’anni successivi, il francescano ha servito in scuole, università e parrocchie ad Harissa (Libano), Amman (Giordania), Latakia (Siria), Alessandria (Egitto) e Gerico, in Cisgiordania.

Era poi stato assegnato al monastero di Sant’Antonio da Padova ad Aleppo, in Siria, dov’è stato superiore e direttore del centro ricreativo parrocchiale.

Padre Lutfi ha affermato che padre Tamer, che è rimasto vittima dal Covid, amava ascoltare confessioni per dare alle persone “speranza e pace”.

“Era bravo a tradurre testi religiosi dall’italiano in arabo. Ha tradotto in modo notevole un trattato medievale sulla spiritualità di San Bonaventura”.

Nel 2011 è scoppiata la guerra civile in Siria, che ha portato a una campagna di bombardamenti da parte del Governo siriano e dei suoi alleati russi contro i ribelli armati. Interi quartieri di Aleppo sono stati distrutti dalle bombe.

I cristiani della città, che costituiscono una piccola minoranza divisa tra varie correnti, sono emigrati in gran numero durante la guerra.

Padre Tamer ha voluto restare. Amava celebrare la Messa, accogliere i visitatori e le persone che cercavano rifugio dai combattimenti.


GIOVANE LIBANESE ESPLOSIONE BEIRUT

Leggi anche:
Giovane cattolico simbolo della tragedia di Beirut

“Ha detto: ‘Vivrò e morirò qui, se serve’”, ha raccontato padre Lutfi. “Ha deciso di rimanere ad Aleppo in questa situazione molto critica”.

“Ha deciso di rimanere e di portare avanti il suo servizio in Siria nonostante i bombardamenti, la guerra e il Covid”, ha spiegato il superiore. La sua missione era “stare accanto a chi soffre”.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronaviruscovidfrancescanifratesiria
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
EVGENY AFINEEVSKY
Camille Dalmas
Come Afineevsky ha recuperato l‘estratto sull...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni