Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconArte e Viaggi
line break icon

Le chiese “dimenticate” nelle “Città Morte” della Siria

CHURCH OF SAINT SIMEON

Bernard Gagnon | CC BY-SA 3.0

V. M. Traverso - pubblicato il 31/07/20

Risalenti a un periodo tra il I e il VI secolo, le chiese delle “Città Morte” sono tra gli esempi più antichi dell'architettura cristiana

Dal 2011, i luoghi dell’eredità culturale siriana, come le antiche città di Damasco e Aleppo, si sono conquistati i titoli dei giornali per i danni che hanno subìto a causa della guerra. I lettori, però, potrebbero non sapere che la Siria ospita le cosiddette “Città Morte” (note anche come “Città Dimenticate”), un gruppo di circa 700 antiche città che fungevano da capitali della florida vita rurale durante la Tarda Antichità (395-800) e l’era bizantina (330-1453), quando parti della Siria nord-occidentale erano al centro di una via commerciale basata sull’olio d’oliva.

Situate in una formazione calcarea tra Aleppo e Idlib, le “Città Dimenticate” risalgono al periodo tra il I e il VII secolo. Gli storici pensano che vennero progressivamente abbandonate tra l’VIII e il X secolo. Non è ancora chiaro perché sono diventate “dimenticate” – forse per un crollo dei prezzi dell’olio d’oliva, o per i cambiamenti nelle rotte commerciali dopo la conquista araba di gran parte del Medio Oriente. Oggi i resti delle loro sontuose ville, dei bagni pubblici e soprattutto delle loro chiese sono un testamento della transizione dal mondo pagano dell’Impero Romano al cristianesimo. Ecco alcuni degli esempi più antichi dell’architettura cristiana delle “Città Dimenticate” della Siria:

Tags:
chiesesiria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni