Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Vivere in casa il Venerdì Santo

Cross, Prayer, Home, Holy Week
©Robin J Gentry
Condividi

Aleteia si mobilita per proporvi – col concorso della rivista Magnificat – di santificare il sesto giorno della Settimana Santa con una celebrazione della Parola di Dio.

Indicazioni specifiche per il Venerdì Santo:

  • Se non si dispone di un crocifisso, si confezionerà una croce (adeguata ma molto semplice, di una quarantina di centimetri, ad esempio con due pezzetti di legno tenuti insieme da uno spago).
  • Per quanto possibile, si provvederà che ogni persona presente disponga del testo della grande Preghiera Universale della Feria Sesta.
  • Chi guiderà la celebrazione avrà grande cura di prepararla bene in anticipo.
  • La Lezione della Passione è particolarmente bella e coinvolgente: converrà servirsene bene sforzandosi di leggerla con la massima espressività possibile, a voce alta e chiara e con bella dizione.
  • Ci si dovrà suddividere il testo in anticipo secondo i ruoli della lettura:
    • X = Gesù;
    • L = Lettore;
    • D = Discepoli e amici;
    • A = Altri personaggi.
  • Ove si sia appena in tre, il Lettore (L) leggerà anche le parti degli Altri personaggi (A).
  • Ove si sia appena in due, il Lettore (L) leggerà anche le parti degli Altri personaggi (A) e di Discepoli e amici (D).
  • Ogni lettore dovrà esprimere (con giusta moderazione) le intonazioni competenti allo svolgimento del dramma sacro.
  • Sarà bene che ciascuno prepari in anticipo la parte che gli viene affidata.
  • Al Lettore spetterà il compito di soffiare sull’unica candela accesa dopo aver letto il versetto: «Quindi, piegato il capo, consegnò lo Spirito».
  • Si spoglia l’angolo-preghiera di tutto quanto è bello e superfluo: idealmente, non deve restare che il solo crocifisso. Non si usano fiori.
  • Si accende un’unica candela, quella di cui si è già detto che il Lettore la spegnerà sul finire del Passio. Non si usano luci elettriche, salvo il minimo necessario per le letture. Si spegneranno dopo.
  • Si comincerà la celebrazione preferibilmente verso le 15.
  • Per tutto il tempo della celebrazione ci si sforzerà di mantenere un ambiente particolarmente silenzioso e raccolto. Dev’essere palpabile che sta accadendo qualcosa di drammatico.

Indicazioni per l’uso complessive:

  • Questa celebrazione richiede la presenza di almeno due persone.
  • Se si è soli, è preferibile leggere semplicemente le letture e le orazioni della messa della domenica nel messalina e/o seguire la Celebrazione della Passione in televisione.
  • La celebrazione è particolarmente adatta a un quadro famigliare, amicale e di vicinato. Tuttavia, nel rispetto delle misure di isolamento, non si inviteranno amici né vicini ove questo sia proibito (e quand’anche lo si faccia, si presterà la massima attenzione al rispetto delle misure di prevenzione).
  • Si collocano sedie per il numero necessario davanti a un angolo di preghiera, rispettando la distanza di un metro l’una dall’altra. 
  • Si designa la persona che condurrà la preghiera (in ordine di priorità: un diacono, un laico istituito in un ministero laicale [lettore o accolito], il padre o la madre di famiglia).
  • Colui che conduce è anche colui che stabilisce la durata dei momenti di silenzio.
  • Si designano dei lettori per le letture.

Venerdì Santo

Celebrazione della Passione

Tutto è compiuto

Tutti siedono. Colui che guida la celebrazione prende la parola:

O

Dio, che nella passione del Cristo nostro Signore ci hai liberati dalla morte, eredità dell’antico peccato trasmessa a tutto il genere umano, rinnovaci a somiglianza del tuo Figlio; e come abbiamo portato in noi, per la nostra nascita, l’immagine dell’uomo terreno, così per l’azione del tuo Spirito, fa’ che portiamo l’immagine dell’uomo celeste. Per Cristo nostro Signore.

℟.: Amen.

L’incaricato della prima lettura (e del salmo, ove manchi un salmista che lo intoni) resta in piedi, mentre tutti gli altri siedono.

PRIMA LETTURA 
Is 52,13-53,12
Egli è stato trafitto per le nostre colpe
(Quarto canto del Servo del Signore)

Dal libro del profeta Isaia

Ecco, il mio servo avrà successo,
sarà onorato, esaltato e innalzato grandemente.
Come molti si stupirono di lui
– tanto era sfigurato per essere d’uomo il suo aspetto
e diversa la sua forma da quella dei figli dell’uomo –,
così si meraviglieranno di lui molte nazioni;
i re davanti a lui si chiuderanno la bocca,
poiché vedranno un fatto mai a essi raccontato
e comprenderanno ciò che mai avevano udito.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni