Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Lei non cammina, lui non vede: ma insieme sono una forza e scalano le montagne!(VIDEO)

Melanie e Trevor
Condividi

Colorado. La storia di amicizia di Melanie e Trevor: “Lui è le gambe, io sono gli occhi, boom! Insieme, siamo la squadra dei sogni”

“Il più bel viaggio che si può fare quaggiù, è quello che si fa andando l’uno verso l’altro”. Paul Morand

Mi è venuta in mente questa citazione quando ho letto la storia di Melanie e Trevor: entrambi originari del Colorado si sono conosciuti a un corso di “allenamento adattivo” e da quel giorno sono diventati due amici inseparabili (video.repubblica.it).  Melanie Knecht ha 29 anni ed è affetta da spina bifida ed è costretta a muoversi con la sedia a rotelle; Trevor Hahn invece ha 42 anni e da 5 ha perso la vista a causa di un glaucoma. La loro passione comune per la natura e le attività all’aria aperta, li ha spinti a fare squadra e a vivere l’avventura di fare escursioni in montagna insieme.

Lui è le gambe, io sono gli occhi!

Melanie “cammina” grazie alle spalle di Trevor e lui procede sicuro guidato dall’amica che, possiamo facilmente immaginare, oltre ai pericoli del percorso segnalerà a Trevor anche le bellezze dei paesaggi, descrivendoli con cura.

“È un fatto di buonsenso”, ha detto Melanie. “Lui è le gambe, io sono gli occhi, boom! Insieme, siamo la squadra dei sogni” (Ibidem).

Quanto coraggio, ma soprattutto quanta fiducia! Melanie e Trevor mettono l’uno la vita nelle mani dell’altro. Sanno che insieme possono farcela e se cadranno siamo certi si rialzeranno per riprovare.

Dal loro profilo Instagram hanno annunciato che la prossima sfida sarà quella di scalare una montagna alta più di 4mila metri. Wow!

Leggi anche: Mamma Isabella con un tumore al quarto stadio, in cima all’Aconcagua con sua figlia!

Coraggio, ragazzi! Avanti tutta! Perché è straordinario godersi le meraviglie del creato ma il vero miracolo è l’amicizia!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni