Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

Chiara Amirante: affido le persone ferite che incontro a Maria e Lei interviene sempre!

chiara amirante,
Chiara Amirante.
Condividi

In una recente intervista la fondatrice di Nuovi Orizzonti parla della sua devozione mariana, dei pellegrinaggi a Medjugorje e Lourdes e di come la Provvidenza sia sempre intervenuta in suo aiuto.

Medjugorje e Lourdes

Il nome della fondatrice di Nuovi Orizzonti è indissolubilmente legato a Medjugorje. Infatti ricordo che nell’unico pellegrinaggio che ho avuto finora occasione di fare dalla Gospa, il mio parroco si mise a parlare durante un piccolo spostamento in pullman di Chiara Amirante e dell’opera che grazie alla Provvidenza era riuscita a compiere anche lì. Una comunità nata grazie ad un imprenditore italiano convertitosi a Medjugorje dopo aver letto un suo libro sulle cittadelle del cielo.

“È un posto di grande spiritualità. La prima volta che lo vidi fu nel 1993. All’inizio vi andavo anche tre volte l’anno. Ho vissuto momenti molto intensi. Io credo che la grazia sia ovunque ma ci sono luoghi dove si sperimenta in maniera particolare. Medjugorje è uno di questi. Sono andata in pellegrinaggio diverse volte anche a Lourdes che regala sempre una grande serenità del cuore.” (Maria con te)

Mi sono sentita spesso sola e abbandonata dalla Chiesa

L’ultima domanda che il giornalista le pone riguarda il rapporto con gli ultimi tre Papi: San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Papa Francesco. Chiara esprime parole di grande comunione, amore e riconoscenza ma poi afferma:

“(…) Nonostante il rapporto con i Pontefici, però, mi sono spesso sentita sola e abbandonata. Non ho avvertito il sostegno della maternità della Chiesa. Come se accogliere gli invisibili delle metropoli fosse una prerogativa solo mia e non di tutti i cristiani.” (Ibidem)

In questo pensiero si avverte tutta l’umanità, la fragilità, il senso di responsabilità ma al contempo di solitudine che spesso fatichiamo a vedere quando ci troviamo di fronte personaggi così tanto carismatici. Eppure Chiara, come tutti i santi, sicuramente patirà sofferenze interiori, porterà pesi incredibili, vivrà grandi combattimenti spirituali, subirà invidie, gelosie, accuse false. Preghiamo per lei, per la sua missione, che il Signore le doni sempre la grazia di fare la Sua volontà.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni