Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 23 Aprile |
San Giorgio
home iconFor Her
line break icon

Il commovente ballo di un bambino afghano appena ricevuta la sua protesi nuova! (VIDEO)

Silvia Lucchetti - pubblicato il 09/05/19

La felicità in una gamba artificiale: un paradosso per chi della guerra sente solo parlare

La Croce Rossa Internazionale ha postato sui social media il video di un bambino afghano di cinque anni che balla felice per aver ricevuto finalmente la tanto attesa gamba artificiale che gli ha ridato la possibilità di muoversi “normalmente”. La scena in cui si vede Ahmad Rahman fare passi di danza contento di mostrarsi a tutti con la sua protesi nuova di zecca è stata ripresa con il cellulare da una delle fisioterapiste dell’ospedale gestito da Alberto Cairo (Corriere.it), l’italiano che da anni si occupa in Afghanistan di quanti hanno perso arti per cause belliche, fra cui i tanti bambini che giocando hanno messo un piede su una mina o sono stati raggiunti da una pallottola o dalle schegge di una bomba.




Leggi anche:
E il maestro fa ballare al saggio la sua piccola alunna disabile

Più di 10.000 afghani hanno ricevuto arti artificiali negli ultimi 30 anni

Secondo i dati della Croce Rossa oltre 100.000 afghani (Ibidem), di cui uno su dieci sono bambini, hanno ricevuto negli ultimi trent’anni arti artificiali nell’ospedale specializzato di Kabul, e negli altri cinque centri aperti nel Paese sotto la supervisione del dott. Cairo, e precisamente a Mazar, Herat, Jalalabad, Gultbahar e Faizabad. Quello che viene chiamato il “Progetto Ortopedico” impiega circa 600 persone secondo la logica della “discriminazione positiva” (lnx.campagnamine.org): disabili che riabilitano disabili, cioè ex pazienti formati ed assunti per qualsiasi funzione necessaria all’ospedale. Come spiega il dott. Cairo, si tratta di una decisione assolutamente logica:

“Avere personale dedicato, che conosce i problemi e le esigenze dei disabili è una fonte di motivazione e di speranza per tutti, me compreso” (Ibidem).

Le liste di attesa per le protesi

Nella lista di attesa per ricevere una protesi ci sono altri 60.000 pazienti: purtroppo vedere persone con gambe e braccia artificiali nelle strade di questo Paese è diventato tragicamente “normale”.

“Ma quando vedi un bambino con una gamba artificiale che balla felice, naturalmente ti colpisce il cuore, sono lieto – commenta il dott. Cairo – che il filmato circoli sul web e che tutti sappiano” (Corriere).


Audrey

Leggi anche:
La piccola Audrey affronta a passi di danza la sua malattia

Afghanistan: 4.000 civili feriti o uccisi da esplosivi nel 2018

Sapere per esempio che, come scrive la Croce Rossa Internazionale:

“Più di 4.000 civili sono stati uccisi o feriti da esplosivi in Afghanistan l’anno scorso. Più di un terzo in più del 2017 e il numero più alto dal 2010” (Messaggero.it).

La gratitudine di Ahmad!

Il video di Ahmad è stato ricondiviso su Facebook anche da Samar Minallah, documentarista ed attivista per i diritti umani del Pakistan, che ha scritto:

“Mentre in molti credono di essere intrinsecamente meritevoli di privilegi e trattamenti speciali, ecco qui la reazione di Ahmad quando ha ricevuto un arto artificiale dopo aver perso una gamba a causa dell’esplosione di una mina. Esprime pura gratitudine attraverso il suo adorabile ‘Attan’” (Ibidem).

Attan è il ballo popolare dell’etnia Pashtun, oggi considerata la danza nazionale dell’Afghanistan.

La luce nello sguardo di Ahmad, il suo sorriso splendente sembra dire, citando un verso di Nazim Hikmet, “Dio sia lodato sono vivo!”.


POVERTY

Leggi anche:
La scarpa che “cresce” insieme ai piedi. Una benedizione per i bambini più poveri!

Tags:
afghanistanballarebambinivideo virale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa sui cristiani “malati” di protagonismo: non d...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
5
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
6
PRIEST,ROMAN,COLLAR
Ary Waldir Ramos Díaz
Aveva un contratto con la Roma, ma ha preferito firmare con Dio
7
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni