Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché l’amore materno è fondamentale per lo sviluppo dei bambini?

MOTHERHOOD
Condividi

È il tesoro più grande che possiamo offrire loro

Ricevere molto affetto dalla madre durante la prima infanzia aumenta la capacità di affrontare la vita adulta. La sana psicologia dello sviluppo ci insegna che le madri che inondano i figli di affetto nei loro primi anni di vita li preparano a far fronte allo stress che si troveranno inevitabilmente ad affrontare da adulti.

L’amore materno sano e naturale, pieno di tenerezza nei confronti del figlio, è una cosa che questi porterà incisa nella psiche, nell’anima e nei ricordi più intimi.

Uno studio realizzato su 482 persone negli Stati Uniti ha analizzato le interazioni dei bambini con le madri nei primi otto mesi di vita.

Al termine di ogni sessione si analizzava come aveva agito la madre e come aveva risposto il bambino, classificando le risposte con indici che andavano da “negativo” a “stravaganti”.

Negli 8 mesi di valutazione, un’interazione su 10 è stata caratterizzata da un basso livello di affetto materno.

La maggior parte delle madri, l’85% (409), ha mostrato livelli di affetto normali, il resto, il 6% (27), livelli molto elevati.

Quando gli esperti hanno analizzato gli elementi specifici, hanno constatato che i bambini che avevano ricevuto più affetto materno in quel periodo hanno avuto livelli più bassi di ansia, ostilità e angoscia.

È stata anche individuata una differenza di 7 punti nei livelli di ansia tra i bambini le cui madri avevano mostrato livelli bassi o normali di affetto e quelli le cui madri avevano mostrato livelli elevati. C’è stata inoltre una differenza di 3 punti nella stima dell’ostilità e di 5 punti nel malessere generale.

L’esperimento ha mostrato che “maggiore è il calore della madre, minore è il malessere da adulti”.

Risulta oggi evidente per la psicologia che le prime esperienze di vita possono influire sulla salute della persona adulta, e che “livelli elevati di affetto materno possono favorire legami sicuri”.

Questo affetto non solo riduce l’angoscia, ma influisce sullo sviluppo delle abilità sociali del bambino e sulla sua capacità di affrontare determinate situazioni con successo in età adulta.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni