Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Chesterton alla moglie: m’inginocchierò sempre di fronte alle tue ferite (VIDEO)

Universal History Archive/UIG via Getty Images
G. K. Chesterton 1874 - 1936, English Author With His Wife Frances Blogg. From The Chestertons By Mrs. Cecil Chesterton, Published London, 1941. (Photo by: Universal History Archive/UIG via Getty Images)
Condividi

In questa lettera ancora inedita in Italia, Gilbert conforta l’amata Frances nella malattia: “Il tuo corpo potrà anche essere all’ospedale, ma la tua anima è al parco giochi”.

“Esistono due tipi di donne in cui l’uomo può imbattersi. Il primo è quello delle estroverse, che si sentirebbero libere anche rinchiuse nel Buco Nero di Calcutta (prigione indiana – Ndt). Hanno l’aspetto fisico di chi è sorella del Sole e del Vento, sviluppano tutte le virtù delle figlie dell’Aria aperta: ironia, coraggio, autonomia, Fede, Speranza e Carità. Sono persone molto allegre; l’esercizio delle virtù viene loro facile.

Il secondo tipo è quello delle «fragili», che non sopportano le voci forti e vivono all’ombra di tende chiuse. Sono spesso impegnate a rimuginare su se stesse e sulle persone che non sono andate a trovarle. Sono donne di chiesa e vivono a South Kensington oppure sono teosofe (dedite all’esoterismo – Ndt) e vivono a West Kensington. Talvolta possono essere molto sciocche, soprattutto se hanno un po’ di soldi: i loro affetti, per quanto profondi e commoventi, tendono a stagnare nell’amarezza e nell’acredine. Ma un uomo che fosse rude, freddo o satirico nei loro confronti sarebbe un mostro.
Devono sopportare molto, sofferenze nate dal silenzio e dalla solitudine, in una vita dove ogni giorno sembra l’ultimo; sofferenze che, reali o immaginarie, fisiche o mentali, sono comunque penose. Hanno problemi fisici che io non ho, quindi sarei un bastardo se mancassi loro di rispetto.

Leggi anche: G. K. Chesterton si può leggere con enorme beneficio. E, in forma privata, anche pregare!

E di fronte ai loro sbiaditi e vecchi fallimenti o delusioni, di fronte alle loro fantomatiche malattie e superflue antipatie – sì, persino di fronte alle loro microscopiche vanità e lamentele, io per primo mi toglierò sempre il cappello. Il Signore, come dice l’antico scrittore, conta tutte le loro lacrime.

E poi, al di fuori di queste due categorie, a un uomo può capitare di imbattersi in un’altra sorta di donna – e se gli capita sarà l’uomo più fiero e più umile di tutti, per sempre.

RAGAZZA, CAPELLI, ROSSI
Les Anderson | Unsplash

È una che, pur avendo ricevuto dal fato le virtù delle donne più deboli, si è ribellata e si è presa le virtù delle forti. È stata presa di mira dalla guerra della Natura e non ne è stata sconfitta, il suo corpo potrà anche essere all’ospedale ma l’anima è al parco giochi; ha un cuore così grande da poter aver in odio i privilegi dati dai suoi disagi e le giustificazioni alla sua depressione.
Sdegna quella filosofia che, discolpandola, la farebbe riposare tranquilla e preferisce la filosofia che la colpisce duro. Nasconderebbe i suoi svantaggi pur di essere terza nella corsa per la vita degli uomini liberi, piuttosto che prima nel paradiso degli egoisti. Per aggiungere un ultimo dettaglio supremo: accade che, avendo anche tutti i difetti delle donne più coriacee, lei soffra di nascosto per colpa dei crolli e dei dolori che adombrerebbero altre donne rendendole pessimiste e, intanto, venga rimproverata in pubblico per la sua allegria troppo spiccata, per i suoi ideali troppo limpidi, per la sua fede troppo fiera.

Se qualcuno mai incontrasse questa creatura in un salone delle feste la vedrebbe come una figura imponente e splendida. Per me, sei semplicemente tu. Tu stessa ammetterai, immagino, che ciò che ho detto assomiglia un po’ al tuo ideale; non è così, carissima?

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.