Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconFor Her
line break icon

La trombofilia, causa di complicanze durante la gravidanza

Zlikovec / Shtterstock

María Reales - pubblicato il 06/12/17

Attualmente, le analisi genetiche non si svolgono di routine per via della loro complessità, ed è l’ematologo che stabilisce la necessità di sottoporvisi. In questi casi, il rapporto diretto tra l’ematologo e l’ostetrico-ginecologo è imprescindibile per una diagnosi corretta e la cura della malattia per ottenere una gravidanza senza complicazioni e a termine.

Anche se esiste una certa controversia tra varie società mediche e scientifiche, le guide cliniche raccomandano che le pazienti con fattori di rischio e precedenti di complicazioni ostetriche ricevano delle profilassi di eparina-anticoagulante durante la gravidanza e nelle sei settimane di puerperio.

Quali donne incinte devono sottoporsi alle prove di trombofilia?

Tutte quelle che hanno avuto qualche coagulo sanguigno, precedenti familiari, embolia polmonare o ictus, complicazioni nelle gravidanze precedenti, bambini nati non vivi, preeclampsia precoce o grave, distacco della placenta o crescita fetale ritardata.

Una volta diagnosticata la malattia, nella maggior parte dei casi si possono prevenire le complicazioni con un trattamento adeguato e abitudini di vita salutari. La maggior parte delle donne con una trombofilia ha una gravidanza sana e senza complicazioni.




Leggi anche:
Cosa mangio in gravidanza? Chiediamolo alla nutrizionista!

Come si può minimizzare il rischio?

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Uso di calze elastiche
  • Svolgere attività fisica per migliorare la circolazione sanguigna
  • Mantenere un peso adeguato
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata
  • Trattamento farmacologico con anticoagulanti nelle dosi prescritte

Il caso argentino

L’Argentina è stata un Paese pioniere nel ritenere la trombofilia una malattia rischiosa per le donne incinte. Per questo, l’organizzazione Trombofilia y Embarazo ha promosso nel 2015 l’elaborazione della Legge sulla Trombofilia, che ha poi ricevuto il veto per la mancanza di consenso tra varie società mediche.

L’obiettivo della legge, hanno dichiarato i membri dell’associazione, era favorire l’individuazione precoce di questa malattia, visto che “è responsabile di complicazioni gestazionali importanti come aborti precoci ricorrenti e anche morte fetale intrauterina”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
gravidanza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni