Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Febbraio |
Beata Giuseppina Bakhita
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Incinta? Evita i prodotti di bellezza con questi ingredienti

web3-pregnant-woman-cream-belly-cosmetics-care-shutterstock_539049319-donot6_studio-ai

DONOT6_STUDIO / Shutterstock

Adriana Bello - pubblicato il 03/10/17

È ora di fare attenzione a quello che dicono le etichette per non mettere a rischio la salute del bambino

Parabeni

Sono dei conservanti molto comuni, che si trovano soprattutto in fondotinta, shampoo, creme per il corpo, protezioni solari, gel per la rasatura e prodotti per la pulizia del viso. La preoccupazione più grande degli esperti è che possano imitare l’estrogeno naturale, che può sia provocare disturbi nel sistema riproduttivo che aumentare la possibilità di tumori al seno estrogeno-positivi (anche se sono ancora in corso ricerche su questa seconda possibilità). Nel caso dei prodotti per bambini, inoltre, l’Unione Europea ha proibito i parabeni perché alcune ricerche indicano che alterano il funzionamento del sistema endocrino, provocando squilibri ormonali, e quindi è meglio non rischiare e cercare un’opzione che non ne contenga, sia per il bene del bambino che per quello della mamma.

web3-woman-deodorant-skincare-health-cosmetics-shutterstock_206607346-gpointstudio-ai
Gpointstudio / Shutterstock

Ftalati

Questi diluenti sono proibiti in qualsiasi gioco o articolo per bambini perché possono provocare asma e aumentare il rischio di obesità infantile. Nel caso delle donne incinte, inoltre, ci sono studi che segnalano che possono aumentare le possibilità di avere un parto prematuro. E sapete dove sono presenti spesso? Negli smalti per le unghie, nelle lacche e nei deodoranti spray. Leggete sempre gli ingredienti!

web3-pregnant-woman-window-sitting-touching-belly-shutterstock_535834711-africa-studio-ai
Africa Studio / Shutterstock

Alluminio

È stata realizzata una campagna contro il suo utilizzo, soprattutto nei deodoranti. In questo caso, la restrizione non si applica solo alle donne incinte ma a tutte, visto che ci sono ricerche che lo collegano al tumore al seno.

web3-pregnant-woman-applying-makeup-skincare-healthy-shutterstock_497867461-evgenyrychko-ai
Evgenyrychko / Shutterstock

Butilidrossianisolo (BHA) e Butilidrossitoluene (BHT)

Sono conservanti che si usano principalmente in ombretti, rossetti, fard, creme idratanti e ciprie compatte. Ci sono studi che affermano che possono agire come interruttori ormonali e provocare problemi nello sviluppo, e i bambini e le donne incinte sono le persone più vulnerabili.




Leggi anche:
Cosa mangio in gravidanza? Chiediamolo alla nutrizionista!

web3-woman-dying-hair-health-care-shutterstock_169786535-alex-oakenman-ai
Alex Oakenman / Shutterstock

Alcune tinte per i capelli

In genere alle donne incinte viene detto che non possono tingersi i capelli. In base a varie ricerche, tuttavia, se il prodotto non contiene ammoniaca, mercurio o sali di piombo si può usare con moderazione.

web3-pregnant-woman-smile-dress-outside-shutterstock_123052459-pink-panda-ai
Pink panda /Shutterstock

Caffeina

Questa sostanza è presente non solo nel caffè, ma anche, ad esempio, in alcune creme anticellulite. Il problema è che il corpo dei bambini impiega molto a processare la caffeina, rimanendo per più tempo esposto ai suoi effetti secondari, come l’accelerazione del ritmo cardiaco.

web3-pregnant-woman-health-ecography-belly-shutterstock_132280757-phil-jones-ai
Phil Jones / Shutterstock

Retinolo e derivati della vitamina A

Molte creme antirughe contengono questa sostanza perché stimola la produzione naturale di collagene e acido ialuronico, ma quando si è incinte è controproducente perché può provocare malformazioni nel feto, soprattutto nei primi mesi.

Se vi sentite sopraffatte dai tanti ingredienti da controllare, la cosa migliore e più facile è cercare prodotti naturali durante la gravidanza. È proprio questo che ha ispirato l’attrice Jessica Alba a creare una sua linea di cosmetici e prodotti per la casa naturali mentre aspettava la sua prima figlia.




Leggi anche:
“Perché ti sei fatta chiudere le tube?” Le riflessioni di una mamma incinta

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
cosmeticigravidanzaprodotti di bellezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Daily prayer
And today we celebrate...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
See More
Newsletter
Get Aleteia delivered to your inbox. Subscribe here.