Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 classiche barzellette cattoliche

Antoine Mekary
Condividi

“Un gesuita, un domenicano e un trappista vengono abbandonati su un'isola deserta...”

Nel caso non lo sapeste, alcuni santi erano noti per il loro senso dell’umorismo. San Filippo Neri, san Francesco di Sales e santa Teresa d’Avila, ad esempio, erano conosciuti non solo per la loro vita esemplare, ma anche perché sapevano bene come usare uno scherzo per ottenere l’effetto corretto. Ma non è necessario risalire al XVI e al XVII secolo per trovare esempi di buonumore nella Chiesa. Si dice, ad esempio, che quando un giornalista chiese a Papa Giovanni XXIII (regnante dal 1958 al 1963) quante persone lavorassero in Vaticano il Pontefice si fermò, ci pensò un attimo e poi rispose: “Circa la metà”.

Vorremmo quindi offrirvi cinque famose barzellette cattoliche. Forse una o due vi risulteranno nuove. Condividetele con i vostri amici domenicani, francescani, gesuiti o trappisti!

 1) Un gesuita, un domenicano e un francescano camminano lungo una vecchia strada, dibattendo sulla grandezza dei loro ordini. All’improvviso hanno un’apparizione della Sacra Famiglia, con Gesù in una mangiatoia e Maria e Giuseppe chini su di lui a pregare. Il francescano si getta a terra, sopraffatto dallo stupore alla vista di Dio nato in quella povertà. Il domenicano si inginocchia, adorando lo splendido riflesso della Trinità e la Sacra Famiglia. Il gesuita va verso Giuseppe, gli mette un braccio intorno alle spalle e dice: “Allora, avete pensato a dove mandarlo a scuola?”

2) Un francescano e un domenicano stanno discutendo su quale sia l’ordine più grande tra i loro. Dopo mesi di dibattito, decidono di chiedere a Dio una risposta quando moriranno. Anni dopo si incontrano in Paradiso e vanno davanti al trono di Dio per risolvere l’antico disaccordo. Dio sembra un po’ stupito dalla domanda e dice loro che risponderà per iscritto qualche giorno più tardi. Dopo averci pensato molto, invia questo messaggio:

Figli miei,
Vi prego di smettere di discutere su questioni così banali. Entrambi gli ordini sono grandi e buoni ai miei occhi.
Rispettosamente,
Dio, OP

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni