Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

È bello diventare grandi! Quando e in che modo abbandonare il passeggino

Flickr.com/ Valentina Powers

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 27/06/17


PADRE FIGLIO PINOCCHIO

Leggi anche:
Le 5 cose giuste che stai già facendo per tuo figlio

Per molte mamme l’abbandono del passeggino rappresenta una grande difficoltà, divise come sono fra la comodità di riuscire ad avere sempre sotto controllo il proprio bambino e la naturale ricerca da parte del piccolo di una personale indipendenza. Camminando da solo il bambino è in grado di acquisire le nozioni di orientamento, di imparare le distanze e le direzioni e di aumentare progressivamente la propria resistenza fisica. Già a partire dai due anni è possibile cominciare a limitare l’uso del passeggino, abituando il bambino a percorsi a piedi, dapprima non troppo lunghi, aumentando con dolce ma rapida progressione le distanze. Permettendo al bambino di fare a meno del passeggino gradualmente, il suo venire meno non rappresenterà un’imposizione decisa dal genitore, ma rafforzerà l’immagine di sé come bambino efficace, in grado di conquistare e gestire la propria autonomia. È auspicabile che al raggiungimento dei quattro anni d’età il bambino – e soprattutto i genitori – siano in grado di fare a meno del tutto del passeggino. Il sistematico sostegno da parte degli adulti dovrebbe sempre guidare il bambino, incentivandolo a camminare per distanze sempre maggiori. Dopo tutto, è proprio da piccoli che si impara uno stile di vita attivo, di movimento.




Leggi anche:
Quando fare a meno del biberon?

  • 1
  • 2
Tags:
bambinicrescereeducazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni