Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconNews
line break icon

Il piccolo Charlie Gard (per ora) è salvo: la Corte Europea blocca l’eutanasia

Charlie Gard

Charlie's fight @Fight4Charlie | Twitter

http://www.charliesfight.org/charlies-fight/

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 20/06/17 - aggiornato il 30/06/17

I genitori ora sperano nella sentenza definitiva. I medici non cambiano idea: è solo sofferenza

La Corte europea dei diritti umani ha ordinato a Londra di continuare a tenere in vitaCharlie Gard, il neonato affetto da una rara malattia genetica, fino a quando non prenderà una decisione sul ricorso dei genitori.

«Alla luce delle circostanze eccezionali, la Corte ha già accordato la priorità al caso e procederà a valutare il ricorso con la massima urgenza», afferma in un comunicato stampa la stessa Corte.

L’ULTIMATUM DELLA CORTE

Il 13 giugno scorso la Corte di Strasburgo, dopo aver ordinato temporaneamente e per la seconda volta a Londra di mantenere in vita Charlie Gard, aveva stabilito che i genitori del neonato avevano fino alla mezzanotte per presentare il ricorso contro la decisione delle autorità del Regno Unito di sospendere la ventilazione artificiale del neonato e quindi ‘staccare la spina’ (The Huffington Post, 20 giugno).


Charlie Gard

Leggi anche:
Eutanasia per Charlie, perché lo vogliono morto

I genitori subito si sono mobilitati per scongiurare la morte di Charlie. Da qui il ricorso che è in attesa di giudizio.

MEDICI CONTRO GENITORI

Il piccolo Charlie Gard soffre di una rara malattia mitocondriale che provoca l’indebolimento dei muscoli e gravi danni cerebrali. Riceve sostegno vitale presso l’ospedale di Great Ormond Street di Londra, ma i medici hanno “deciso”, contro la volontà dei genitori del bambino, che le apparecchiature che lo tengono in vita devono essere scollegate per «evitare una sofferenza inutile».




Leggi anche:
Che differenza c’è tra sedazione profonda e eutanasia?

Fin da subito i genitori si sono opposti a questa decisione e la questione è finita in tribunale.

LA CURA SPERIMENTALE

I Gard vogliono trasferire al più presto il piccolo in America per sottoporlo a una cura sperimentale dal costo di 1,3 milioni di sterline (cifra raggiunta e superata grazie a una raccolta online a cui hanno partecipato ben 80.000 utenti). Inutile, secondo i medici britannici (Aleteia, 13 marzo).

Online i contatti con le notizie e le iniziative sul bambino inglese sono #charliesfight (Avvenire, 10 giugno)

Tags:
bambinicharlie gardeutanasiaeutanasia minori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni