Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Curiosità della Bibbia: ecco la preghiera più lunga recitata da Gesù

ZMARTWYCHWSTANIE

Jesus Cervantes | Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 10/08/22

Gesù pregava continuamente, ma c'è una preghiera speciale che rivela il più profondo del Suo essere ed è stata pronunciata in un momento cruciale della Sua vita

Devo riconoscere che come molti cattolici tenevo la Bibbia su uno scaffale, aperta, come un ornamento. Era una Bibbia enorme, come quella che si trova in molte case, ma difficile da maneggiare e da leggere. Una mia cugina, evangelica, mi ha detto:

“Scrivi di Dio e questo è molto bello, Claudio. Leggere la Bibbia ti aiuterà molto. Arricchirai i tuoi scritti e darai più significato alle tue parole”.

Mi è parso che avesse ragione. Ero cattolico e leggevo a malapena la Bibbia. Ho seguito il suo consiglio e sono andato alla Libreria Cattolica. Ho comprato una Bibbia con i caratteri grandi per poterla leggere in modo agevole. Ogni giorno, quando leggo e medito la Parola di Dio, resto colpito e ammirato, e mi chiedo: “Come ho fatto a non farlo prima? È una meraviglia”. Si scoprono migliaia di promesse di Dio per noi, e la cosa più incredibile è che TUTTE VENGONO MANTENUTE.

Mi piace raccomandare ai cattolici: “Leggete la Bibbia. Vi troverete molte risposte alle vostre inquietudini”.

Ho scoperto quello che tanti prima di me già sapevano:


“La parola di Dio è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio, e penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito, le giunture dalle midolla; essa giudica i sentimenti e i pensieri del cuore. E non v’è nessuna creatura che possa nascondersi davanti a lui; ma tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di colui al quale dobbiamo rendere conto” (Ebrei 4, 12-13).

Avete una Bibbia a portata di mano? Oggi vedremo una curiosità.

Cercate il Vangelo di San Giovanni, capitolo 17. Vi viene descritta la preghiera più lunga pronunciata da Gesù, pregando Dio Padre per i Suoi discepoli, per voi e per me. E questo perché le Sue parole trascendono il tempo, arrivando fino a noi. È impressionante pensare che quel giorno Gesù abbia pregato per noi e per quelli che verranno. È una preghiera che non ha fine.

“Non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola”.

Qualche minuto prima, Gesù li ha avvertiti di quello che sarebbe accaduto ai Suoi seguaci, e poi ha chiesto al Padre di rafforzarli perché potessero sopportare le prove.

“Ora sappiamo che sai ogni cosa e non hai bisogno che nessuno ti interroghi; perciò crediamo che sei proceduto da Dio». Gesù rispose loro: «Adesso credete? L’ora viene, anzi è venuta, che sarete dispersi, ciascuno per conto suo, e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me. Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo»” (Giovanni 16)

E ha continuato con questa splendida preghiera, ritenuta la più lunga di Gesù:

“Padre, l’ora è venuta; glorifica tuo Figlio, affinché il Figlio glorifichi te, poiché gli hai dato autorità su ogni carne, perché egli dia vita eterna a tutti quelli che tu gli hai dati. Questa è la vita eterna: che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo. Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuto l’opera che tu mi hai data da fare. Ora, o Padre, glorificami tu presso di te della gloria che avevo presso di te prima che il mondo esistesse…


Io ho dato loro la tua parola; e il mondo li ha odiati, perché non sono del mondo, come io non sono del mondo. Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Santificali nella verità: la tua parola è verità. Come tu hai mandato me nel mondo, anch’io ho mandato loro nel mondo. Per loro io santifico me stesso, affinché anch’essi siano santificati nella verità.


Non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola: che siano tutti uno… Padre giusto, il mondo non ti ha conosciuto, ma io ti ho conosciuto; e questi hanno conosciuto che tu mi hai mandato; e io ho fatto loro conoscere il tuo nome, e lo farò conoscere, affinché l’amore del quale tu mi hai amato sia in loro, e io in loro”.

Impariamo da Gesù l’importanza della preghiera continua. Com’è la tua preghiera?

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni