Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 15 Agosto |
San Massimiliano Maria Kolbe
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

La paura ti paralizza? Queste parole di Gesù possono cambiare tutto

FIGHTER

Shutterstock | Click and Photo

padre Carlos Padilla - pubblicato il 24/05/22

Lo Spirito Santo scenderà su di me e calmerà tutte le mie paure perché non mi turbi e non mi sgomenti

Penso che quel Dio che amo e che mi ama guida la mia vita. Questa sensazione mi calma. La Bibbia dice:

“Dio abbia pietà di noi e ci benedica, faccia egli risplendere il suo volto su di noi, affinché la tua via sia conosciuta sulla terra e la tua salvezza fra tutte le genti. (…) Le nazioni gioiscano ed esultino, perché tu governi i popoli con giustizia, sei la guida delle nazioni sulla terra. (…) Dio ci benedirà, e tutte le estremità della terra lo temeranno”.

Questa fiducia è quella che mi costruisce e mi dà la pace di cui ho bisogno. Gesù vuole che non viva con paura e angoscia. Oggi ci dice: “Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti”.

Ma il mio cuore si turba molto spesso. L’incertezza mi accompagna ogni giorno, la sensazione di impotenza si impadronisce di me.

Lo Spirito Santo verrà

Vorrei vivere avendo fiducia in quella mano che mi guida e mi tranquillizza. Lo Spirito Santo verrà su di me e calmerà tutte le mie paure perché non mi turbi e non mi sgomenti.

Perché non tema di dare la vita. Perché non abbia paura di amare e di legarmi. Perché solo chi getta radici avrà vita.

Ho bisogno di radici profonde nella terra e di lunghi rami che arrivino al cielo. Amare fa male. Lo dico sempre con timore, e ricordo le parole di C.S. Lewis:

«Ama qualsiasi cosa, e probabilmente ti scuoteranno e ti spezzeranno il cuore. Se vuoi assicurarti di mantenerlo intatto non devi darlo a nessuno, neanche a un animaletto».

John Eldredge, Salvaje de corazón: Descubramos el secreto del alma masculina

Chi non vuole soffrire non ami. Ma non vivrà nemmeno.

Il fuoco potente dell’amore

Gesù mi dice che amando Lui vivrò per sempre, e il fuoco del Suo amore calmerà tutti i miei timori e mi renderà capace di dare la vita e di donarmi completamente.

E mi dà quella pace che solo Dio sa dare, non l’uomo che dà pace imponendo la guerra, o la ottiene sottomettendo chi si ribella, una pace imposta con la forza.

“Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi”.

Una pace che diventa forte nel profondo del mio cuore, che mi toglie le paure e pacifica la mia rabbia e i miei rancori.

Una pace che mi porta all’incontro con mio fratello. È questa la pace che chiedo.

E di saperla seminare intorno a me, con parole, con gesti d’amore e con molti silenzi pieni di rispetto, mai di indifferenza.

Vieni, Spirito

Chiedo in questi ultimi giorni di Pasqua che lo Spirito Santo venga su di me. Restano solo due settimane per camminare in questa Pasqua pieni di fiducia.

Mi dà pace la presenza dello Spirito che mi riempie di luce e allegria. Non ho paura e confido. Mi insegnerà tutto ciò che non ho imparato. Inciderà nel mio cuore quello che ho dimenticato.

Vorrei poter avere il Vangelo tatuato nell’anima. Vivere in base a tutto quello che Gesù ha fatto, detto e taciuto sulla Terra.

Non è stato solo un uomo buono. Non ha fatto solo il bene ai Suoi fratelli. Non si è solo donato in silenzio e mitezza fino a dare la vita per i Suoi.

Il Suo insegnamento è più ampio. Il Suo è un cuore appassionato.

Gesù invita a lottare

Gesù non mi ha insegnato la via della comodità. Non mi ha detto di rassegnarmi. Mi ha invitato a lottare contro le ingiustizie e contro il male con tutte le mie armi, che vincessi o perdessi nella lotta. Diceva Teddy Roosevelt:

“Chi nel migliore dei casi conosce alla fine il trionfo del grande successo e nel peggiore, se fallisce, almeno lo fa mentre rischia fortemente, non avrà mai un posto insieme a quelle anime fredde e timide che non hanno mai conosciuto né la sconfitta né il trionfo”.

John Eldredge, Salvaje de corazón: Descubramos el secreto del alma masculina

Che non mi penta mai di non aver fatto qualcosa. Di non averci provato. Chi non rischia non vince e non fallisce. Chi non lotta e non si sforza non sarà mai felice nella vita.

Non posso vivere in modo tiepido, nella comodità, nella sicurezza. Non è la vita del mio cuore, che ha qualcosa di selvaggio, qualcosa di appassionato che Dio ha seminato.

Egli mi ha creato così, conquistatore, lottatore. Non mi ha fatto pusillanime e conservatore. Ha voluto che amassi e mi sforzassi di dare la vita.

Non gli sembrava giusto che mi dedicassi a prendermi cura di me stesso tenendo per me quei talenti che mi ha posto nelle mani.

Dio preferisce la mia passione alla mia tiepida dolcezza. Preferisce che lotti anziché rimanere dormiente, protetto. Il mio Dio è così.

Tags:
spirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni