Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 22 Maggio |
Santa Rita da Cascia
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Cosa pensava Sant’Agostino della felicità?

HAPPY, FACE, BOY

Yuricazac | Shutterstock

Guillermo Dellamary - pubblicato il 05/04/22

Sentirsi veramente felice. Pensate di aver già vissuto questa sensazione meravigliosa? Credete che sia qualcosa di effimero, passeggero, o che si possa arrivare a vivere lunghi periodi di felicità?

Chi vive come vuole è felice? Ottenere quello che si ritiene serva per essere felici può provocare infelicità perché si finisce per ottenere quello che non è bene per noi, cosa che ovviamente non porterà alla vera felicità.

E poi, chiunque non è felice si può considerare infelice?

Queste domande e riflessioni sono state proposte un 13 novembre, giorno del compleanno di Sant’Agostino, dopo un pranzo offerto da lui e a cui avevano partecipato sua madre, suo figlio Adeodato, suo fratello Navigo, i suoi due cugini fratelli Lastidiamo e Rustico e due suoi discepoli, Trigezio e Licenzio.

Questo incontro è rimasto plasmato nella sua opera La Vita Felice, a cui ci siamo ispirati per elaborare questo articolo e che può aiutarvi a riflettere sulla vostra felicità con idee di circa 1.650 anni fa.

Sicuramente vogliamo tutti essere felici, e in particolare che lo siano i nostri figli. Da ciò deriva l’idea che perché possano esserlo in qualche modo dobbiamo insegnarglielo, con l’esempio e con le conoscenze necessarie per far sì che possano raggiungere questo obiettivo.

Siamo d’accordo sul fatto che essere felici è un bene in sé, per cui desiderare il bene è già un passo importante per raggiungere la felicità, perché cercando il male non troveremo altro che sofferenza. Anche se esiste un’apparente felicità, è solo transitoria e superflua. “Desiderare ciò che non conviene è il colmo della sventura”.

SMILE

Desiderare ciò che è positivo è molto più importante che ottenere quello che non ci conviene.

  • 1
  • 2
Tags:
felicitàsant'agostino d'ippona
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni