Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconSpiritualità
line break icon

Come sappiamo se stiamo utilizzando bene i doni che Dio?

LSOP,LITTLE SISTERS OF THE POOR

Jeffrey Bruno

Catholic Link - pubblicato il 01/09/21

di Sandra Estrada

“Tradiamo Dio con gli stessi doni che ci fa”. Ho sentito poco tempo fa questa frase in una conferenza di p. Loring S.J. per una meditazione sul peccato: “Pensate agli angeli, ad Adamo ed Eva… tutti hanno voltato le spalle a Dio con le cose che Egli stesso aveva dato loro”.

Non capivo molto bene: quali cose mi dà Dio che uso contro di Lui? E poi ho compreso. Ero con il mio gruppo di lavoro nell’università e sono andato da un sacerdote per sfogarmi:

“Padre, non voglio essere superba, ma non sopporto più i miei compagni, pensano tutti al proprio interesse, non collaborano, e si suppone che siamo un gruppo e anche di amici…” Ho passato vari minuti descrivendogli la situazione.

“Molto bene, innanzitutto ringrazia Dio per il fatto per il dono di avere chiara la situazione. Secondo, medita: a cosa serve questa chiarezza, per avvicinarti alle tue sorelle e ai tuoi fratelli o per allontanarti? Provi più ansia o ti aiuta?”.

Mi ha spiegato che Sant’Ignazio ha riconosciuto che il demonio in genere si approfitta di ciò che è più puro, di quello che è vero, di quanto di meglio ci dà Dio, i nostri doni, per sviarci dal cammino dell’amore.

“È per questo che perfino con i nostri doni e i nostri talenti dobbiamo essere indifferenti, non aggrapparci ad essi, perché il male può contaminarli”. Quanto è importante e urgente essere più umili!

Come possiamo non aggrapparci ai nostri doni?

Sant’Ignazio parlava di essere “distaccati”, “indifferenti”: “Non desiderare la ricchezza più della povertà, la salute più della malattia…”. Pregare, diceva, ci aiuta ad essere aperti alla volontà di Dio e non alla nostra.

Le cose, aggiungeva, possono iniziare come positive, e a poco a poco, se non le analizziamo e non le discerniamo, possono sviarsi fin a finire male. “Il dono in sé non è negativo, ma fino a dove ci porta se non lo sappiamo usare come Dio vuole sì”, mi diceva quel sacerdote.

  • 1
  • 2
Tags:
diospiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni