Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 23 Maggio |
San Desiderio da Genova
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Un pellegrinaggio virtuale alla prima casa di Padre Pio

PADRE PIO FIRST HOME

Photo Courtesy of Gianfranco Vitolo

Bret Thoman, OFS - pubblicato il 25/06/21

La masseria appartenente alla famiglia Forgione è stata preservata com’era all’epoca di Padre Pio, e i visitatori possono vedere come fosse la vita degli inizi del XX secolo con strumenti agricoli originali.

Vicino ci sono due grandi pietre note come seggiolone, in cui Padre Pio era solito sedersi e osservare il tramonto.

C’è anche un pozzo di pietra. Quando Padre Pio era adolescente, suo padre si irritava perché non riusciva a trovare l’acqua. Il giovane disse al padre di scavare in quel punto, e qualche giorno dopo scoprì acqua in abbondanza.

Cappella di San Francesco

Il luogo più importante della Piana Romana è la cappella di San Francesco, costruita sul tronco di un olmo sul quale Padre Pio si rifugiava nelle calde giornate estive. Qui il santo ricevette le “stigmate invisibili”.

La prima volta fu il 7 settembre 1910. Dopo che Padre Pio ebbe mostrato le mani al parroco, i due pregarono perché i segni scomparissero. Le ferite fisiche scomparvero e rimasero invisibili, anche se i dolori continuavano.

Esiste un percorso a piedi tra Piana Romana e Pietrelcina, noto come Via del Rosario, lungo circa 3 chilometri. Padre Pio era solito percorrerlo. È stato restaurato, e i fedeli possono oggi seguirlo.

Padre Pio non ha mai dimenticato Pietrelcina. Quando parlava del suo paese natale, spesso si commuoveva. Una volta, pensando alla sua casa, ha detto: “Ricordo pietra su pietra a Pietrelcina”.

  • 1
  • 2
Tags:
padre piopellegrinaggio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni