Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 16 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconSpiritualità
line break icon

Il Cammino di Santiago: cos’è, e perché è importante?

Shutterstock | Martin Schuetz

Catholic Link - pubblicato il 22/04/21

Molti potrebbero non volerlo fare per motivi spirituali cattolici, ma il Cammino resta comunque importante perché siamo pellegrini su questa terra

di Genevieve Perkins

Camminereste mai per decine o centinaia di chilometri sulle montagne europee? Percorrereste mai il Cammino di Santiago?

Il Cammino è un percorso che va dai Pirenei a Santiago de Compostela, e in genere parte dalla Francia.

Persone di ogni percorso di vita – non necessariamente cattoliche – lo fanno, il che è una vera benedizione. È uno splendido modo in cui Dio raggiunge ciascuno di noi attraverso la bellezza che ha creato nella terra e nel nostro corpo.

La leggenda dice che San Giacomo, patrono di Spagna, venne inviato in quella zona a predicare il Vangelo prima di tornare in Giudea ed essere decapitato nell’anno 44 d.C..

Il Cammino di Santiago termina nella città di Santiago de Compostela, dove secondo la tradizione riposa il corpo di San Giacomo. Un eremita del IX secolo, Pelayo, ricevette in sogno l’indicazione di dove si trovavano i resti di San Giacomo, e il vescovo a cui lo disse decise di andare a verificare e poi riferì tutto al re.

Alcuni dicono che i discepoli di Giacomo portarono il suo corpo per mare nella Penisola Iberica per seppellirlo, ma ci fu un naufragio e il cadavere venne portato a riva ricoperto di capesante. Altri affermano che un angelo riportò indietro il suo corpo e che uno sposo che pronunciava i suoi voti sulla spiaggia finì ricoperto di capesante dopo che il suo cavallo lo aveva disarcionato e gettato in acqua e poi erano miracolosamente riemersi. Ad ogni modo, le capesante sono un simbolo dei pellegrini che percorrono il Cammino.

Al Cammino di Santiago ci riferiva come a Finisterrae (“La fine della terra” in latino) quando i Romani usavano il percorso come via di commercio. I Francesi vi si riferivano come alla Voie lactée (Via Lattea) perché quella galassia è proprio sopra la testa e sembra indicare la strada, come se Dio ci guidasse.

  • 1
  • 2
Tags:
cammino di santiagopellegrinaggio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni