Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconChiesa
line break icon

Natuzza Evolo e gli angeli: “Li vedo come bambini pieni di luce e senza ali”

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 25/02/21

La mistica calabrese Natuzza aveva una devozione speciale per l’angelo custode. E sosteneva che il “dono delle lingue” gli era concesso dagli spiriti celesti

Li descriveva come bambini senza le ali, quindi diversi dalle molte raffigurazioni che se ne fanno. Gli angeli nei pensieri e nelle visioni di Natuzza Evolo hanno una identità precisa. E la mistica ne parla in modo dettagliato. Don Marcello Stanzione riprende le sue frasi sugli spiriti celesti in “Un anno con gli angeli e gli arcangeli (edizioni Segno)”.

Nessun angelo durante la Quaresima

Nel periodo di avvicinamento a Pasqua, Natuzza Evolo interrompeva i suoi colloqui con gli angeli.

“(In tempo di Quaresima) Non ricevo perché non vedo l’angelo, non vedo i morti; quindi alle persone che hanno bisogno di un consiglio non glielo posso dare”.


natuzza evolo, mystician,

Leggi anche:
Percosse e insulti: quando Natuzza ha visto e affrontato il diavolo

L’angelo custode e le diagnosi di malattie

Molto spesso, chi parlava con Natuzza gli esponeva problemi di salute.

“(Le persone) Mi domandano tante cose riguardo la loro salute. Io, quando sono sicura che l’angelo custode mi dice: il medico ha indovinato la malattia, io gli dico: abbiate fiducia nel medico. Se l’angelo dice che il medico non ha indovinato la malattia, io, per non fare mancanza di carità nel dire: il medico non ha indovinato, dico: andate in un altro posto e magari l’angelo mi suggerisce, dice: andate a Milano, a Parigi”.

Il peccato mortale

Il peccato mortale commesso da chi si rivolgeva alla mistica calabrese era rivelato dal suo angelo custode.

“L’angelo custode mio, tante volte mi suggerisce tante cose. Se una persona è in peccato mortale, mi dà qualche suggerimento, dice: ‘Questo è sull’orlo del precipizio, ha bisogno’, mi dice di pregare. Io l’avverto quella persona, e le dico: non fare così, che perdi l’anima e il corpo”.




Leggi anche:
Le facoltà di Natuzza Evolo erano dovute al suo contatto con gli angeli di Dio

“Sollevati da terra e pieni di luce”

Natuzza Evolo descrive così gli angeli:

“Veramente li vedo, come bambini di dieci anni, senza le ali, non come sono raffigurati, ma come bambini, sollevati da terra, pieni di luce, bellissimi, che danno sempre buoni consigli”.

fewerton | Shutterstock

“Ha il compito di seguirci per tutta la vita”

In diverse occasioni ha parlato delle visioni degli angeli.

“L’angelo custode ha un corpo umano, fulgido e bellissimo, provvisto di ali e capelli biondi lunghi ed inanellati, poichè Dio gli concede d’assumere questo aspetto per essere riconoscibile agli umani. L’angelo ha un vestito aureo o azzurro e bianco. Ha il compito di seguirci per tutta la vita ed aiutarci a vincere le tentazioni per accompagnarci in Paradiso o lasciarci ed essere affidato ad altri in caso di dannazione”.


NATUZZA EVOLO

Leggi anche:
Natuzza Evolo, intervista al Postulatore: la sua santità non è nelle stigmate

I sacerdoti

Il messaggero celeste aiuta la mistica ad individuare i sacerdoti vestiti con abiti laici.

“Tante volte capita che viene un sacerdote in borghese. Io capisco che è un sacerdote vedendo l’angelo alla sinistra. Gli bacio la mano e lui mi dice: ‘Come avete capito?’. Io rispondo: ‘Vedo l’angelo alla vostra sinistra’”.

Il dono delle lingue

“Io non conosco le lingue straniere, non sono io che parlo. È l’angelo che mi suggerisce cosa dire”.


NATUZZA EVOLO

Leggi anche:
Natuzza Evolo, il vescovo: boicottata la causa di beatificazione

Tags:
natuzza evolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni