Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Giuseppe da Leonessa
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

“Vi tolgo i lacci del demonio”. Così il finto santone truffava i fedeli

Francois Truffaut and Alfred Hitchcock

Cohen Media Group

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 20/01/21

Un 42enne truffatore di Alessandria aveva convinto i fedeli di un vero gruppo religioso ad aderire ad un presunto “Progetto divino”, supportato da tre finti preti

Toglieva “I lacci del demonio” e sosteneva che aderendo al suo “Progetto divino” il diavolo sarebbe sparito dalle loro vite. In realtà non era un santone, ma un maestro della truffa. Non aveva alcuna capacità divina. Ed era solo un impostore che faceva soldi sfruttando la fede di persone devote.

Truffa e circonvenzione di incapaci

Ora l’uomo è agli arresti domiciliari in Piemonte. Il finto santone è formalmente accusato di truffa e circonvenzione di incapaci. Ma prima che la polizia riuscisse a bloccarlo ha raggirato una decina di persone tra Massa e Lucca. Una vittima gli aveva consegnato, in più volte, oltre un milione di euro (La Nazione, 20 gennaio).

La denuncia dell’imprenditore

Nel marzo 2020, un imprenditore versiliese presentava denuncia presso la Questura di Massa-Carrara poiché riteneva che la moglie fosse stata circuita e indotta a consegnare una cifra importante di denaro a una persona che si era approfittata della sua devozione religiosa.

CHCIWOŚĆ
XiXinXing | Shutterstock

La falsa identità del santone imbroglione

La Squadra Mobile della Questura apuana avviava subito un’intensa attività di indagine riscontrando effettivamente che un uomo di 42 anni, ex sub-agente assicurativo, residente nella provincia di Alessandria, si era accreditato presso un esistente e attivo gruppo religioso, con falsi attestati di merito. E millantando conoscenze importanti negli ambienti delle forze di polizia e della magistratura. In questo modo aveva messo in atto una truffa milionaria a discapito di fedeli del gruppo religioso (Voce Apuana, 20 gennaio).


WOMAN,CHURCH,JOY

Leggi anche:
“La Madonna chiede soldi per opere di fede”. Così agiva la santona truffatrice

“Progetto Divino” e “Sacre Famiglie”

Il fino santone aveva studiato bene la truffa. Aveva indotto le vittime a credersi protagoniste di un “Progetto Divino” di rinnovamento della Chiesa, che presupponeva la formazione di nuove “Sacre Famiglie”, di cui, per volere divino, sarebbe stato il capostipite, il tutto al solo scopo di circuire le malcapitate fedeli e farsi così consegnare denaro.

Businessman, mask
© Twinsterphoto I Shutterstock

I falsi preti

Nella messa in scena, faceva credere alle vittime della truffa, perlopiù donne, di collaborare con preti esorcisti, inesistenti, gestendo falsi account di posta elettronica con nomi di fantasia. Don Paolo, Don Carlos da Cracovia, Don Josè dal Portogallo, soprannominati “I Don”, erano diventati un vero e proprio punto di riferimento per le malcapitate, cui si rivolgevano per “confessare” ogni turbamento interiore e psicologico, decisione od aspetto della loro vita.




Leggi anche:
Arrestato Super Nino, il santone da 300 euro a seduta. “Ho regolare partita Iva da spiritista”

Le “lotte” con il diavolo

Quando le vittime avevano dubbi sui suoi comportamenti e li manifestavano nelle lettere a “I Don”, costoro ricevevano, ovviamente, ogni rassicurazione al riguardo e così il santone poteva continuare la sua truffa indisturbato, tenendolo sotto la propria totale influenza. Centinaia sono state le mail sequestrate dagli uomini della Polizia di Stato che comprovano come egli manipolasse abilmente le sue vittime, dispensando consigli, interpretando eventi. E inventando lotte notturne con “demoni” che intendevano ostacolare il “Progetto “Divino”.

Salmi e preghiere in cambio di soldi

L’uomo dispensava salmi e preghiere per le fedeli, che passavano ore e ore a pregare per lui affinché potesse liberarsi dei “lacci del Demonio”. E portare a compimento il “Progetto Divino”, dietro ovviamente versamenti di denaro effettuati dalle fedeli del gruppo su tessere postepay di cui aveva la piena disponibilità. Tutto falso. Di queste operazioni truffaldine, adesso il santone ne dovrà rispondere in tribunale.


False healer, Jesus

Leggi anche:
I poteri del “santone di Corcolle”: guarisco le persone per intercessione di Gesù

Tags:
truffa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni