Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconStile di vita
line break icon

Videogiochi violenti: quale atteggiamento bisogna avere?

VIDEO GAMES

Cagkan Sayin - Shutterstock

Julio de la Vega-Hazas - pubblicato il 25/11/20

Bisogna saper distinguere. L'eroe non è il sadico

In buona parte dei videogiochi c’è della violenza, in una forma o nell’altra. Esiste il nemico, e bisogna eliminarlo, che sia uccidendo extraterrestri o annientando l’esercito vicino. Evidentemente, la possibile preoccupazione non ha a che vedere con i danni reali, che non esistono perché tutto è virtuale e nulla reale.

La preoccupazione riguarda più che altro l’effetto dell’incitamento alla violenza, soprattutto nei più giovani. Si parte dall’idea che tendano a imitare ciò che vedono, soprattutto quando, come nei videogiochi, non si limitano a vedere, ma agiscono anche. Risolvere la questione accettando questo fatto e disapprovando i videogiochi è una semplificazione meno realista di quanto possa sembrare.

Discernimento

Se torniamo indietro a prima della rivoluzione informatica, neanche quello che i bambini leggevano era pacifico: da racconti in cui si doveva uccidere il drago a battaglie e libri con episodi violenti. E questo ha creato una generazione violenta? In realtà no. Il fattore che ha alimentato gli indici di violenza nella società è stato rappresentato dalle droghe.

L’equivoco si basa sulla considerazione della violenza stessa. Oggi è di moda pensare che qualsiasi violenza sia immorale, ma non è così. Che ci piaccia o no, la violenza – misurata, controllata, ma solo se imprescindibile – diventa necessaria come ultima risorsa per restaurare la giustizia e l’ordine sociale. Se non fosse così non esisterebbe la polizia.

Cosa accade con i videogiochi? Bisogna saper distinguere. L’eroe non è il sadico, e allora si devono valutare e scartare come sconvenienti alcuni giochi: quelli che fanno un uso ricreativo della violenza o peggio ancora della crudeltà, quelli che spingono a una violenza gratuita o peggio ancora ingiusta…

Il rischio del vizio

Il resto è inoffensivo? Non sempre. Si verifica qualcosa – in realtà il fenomeno è lo stesso – di simile al Don Chisciotte in relazione ai cosiddetti romanzi cavallereschi. Potevano attirare l’attenzione di modo che il lettore non vivesse per altro se non per lasciar volare l’immaginazione, ovvero c’è il rischio del vizio.

Con la maggior parte dei videogiochi è questo il pericolo reale, e per questo richiedono un uso moderato e un’educazione che insegni a utilizzarli con moderazione. Questo vale per bambini, giovani e adulti, e non è affatto facile.

Tags:
videogiochiviolenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni