Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconStile di vita
line break icon

Volete proteggere vostro figlio? Spegnete il cellulare e passate del tempo con lui

FATHER

Shutterstock | fizkes

Jesús V. Picón - pubblicato il 21/11/20

La cruda realtà

Qualche mese fa, in un luogo degli Stati Uniti in cui i fidanzati parcheggiano la macchina e guardano il tramonto, una coppia di adulti ha notato che nella macchina a fianco alla loro un ragazzo stava asfissiando la ragazza.

L’uomo ha aperto la macchina, ha tirato fuori la ragazza, ha colpito il ragazzo e ha chiamato la polizia, che è arrivata, ha arrestato il giovane e gli ha chiesto perché stava strangolando la ragazza. Ha risposto: “Si suppone che le dovrebbe piacere”.

E quel ragazzo, di 17 o 18 anni, da dove ha preso l’idea che il modo di amare la sua ragazza era asfissiarla, strangolarla?

Evidentemente da contenuti pornografici. Ho posto questo esempio perché lasciando le redini permettendo un accesso illimitato e senza controlli a un cellulare o a un tablet, a contenuti senza filtro su Internet, stiamo esponendo i giovani a tutti questi rischi.

Prendere misure

Ed è qui che, come genitori di questo secolo, abbiamo una missione che i nostri genitori e i nostri nonni non avevano, perché non hanno affrontato la sfida della tecnologia onnipresente nelle tasche di tutti.

Cosa ha organizzato finora GuardiaNet? E cosa sta facendo?

Portiamo avanti questo progetto da 12 anni, e abbiamo visto l’evoluzione da quando arrivavamo in una scuola e parlavamo con il preside per offrire una conferenza sul tema della pornografia online e questi rispondeva “No, qui non abbiamo questo problema!”. Oggi se vai in una scuola e dici questo la risposta è: “È tardi; avremmo dovuto parlarne prima”.

Avremmo dovuto parlarne prima

Oggi ci sono casi piuttosto tristi di bambini di terza o quarta elementare che confessano alle madri che guardano contenuti di questo tipo e che grazie al fatto che una persona di GuardiaNet è andata nella loro scuola e ha detto che se guardavano quei contenuti avrebbero potuto distruggere la loro vita il bambino trovano il coraggio di parlare con la mamma. E quando ascoltiamo storie di questo tipo ci esortano ad andare avanti.

Cosa abbiamo fatto concretamente in questi 12 anni? Abbiamo avuto la fortuna di apparire in programmi radiofonici e televisivi; siamo andati negli Stati Uniti a parlare con le famiglie che fanno homeschooling, invitati da una diocesi del Minnesota.

Ultimamente ci siamo resi conto del fatto che è importante promuovere la cultura e assistere persone di ogni età. Per questo abbiamo progettato soluzioni per genitori e soluzioni per i figli.

Per i genitori abbiamo due laboratori online. Il primo di loro si intitola “Familia y tecnología: ser padres en el siglo XXI” (Famiglia e tecnologia: essere genitori nel XXI secolo), e spieghiamo dettagliatamente tutti i rischi e tutte le soluzioni, che non sono solo tecnologiche, ma anche di buone pratiche, di buone abitudini in famiglia.

Laboratori on-line

L’altro laboratorio per genitori si intitola “Porno en internet: la droga del siglo XXI, cómo superarla” (Porno su Internet: la droga del XXI secolo, e come superarla). E lì vediamo la pandemia della pornografia, e che si tratta di un’industria; vediamo testimonianze di attrici che ne sono uscite e soluzioni concrete e specifiche per prevenire l’ipotesi che la propria famiglia sia vittima di questa pandemia terribile. È per i genitori, ed è totalmente online.

Per i bambini e i giovani abbiamo corsi per elementari, medie e licei.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
genitori e figliinternetpornografia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni