Aleteia
martedì 29 Settembre |
Santi Arcangeli
For Her

Scopre tumore in gravidanza e rifiuta l'aborto. Nasce Aurora: "ho seguito il mio cuore"

Cinzia Brancato | Facebook

Silvia Lucchetti | Wed Sep 16 2020

Un cancro al seno scoperto al terzo mese di gestazione, "deve abortire" le suggeriscono i medici, ma Consiglia protegge sua figlia e arriva al Pascale di Napoli dove comincia un percorso terapeutico personalizzato. Ieri è nata la sua bambina, stanno entrambe bene!

Consiglia Varriale è una mamma fortunata e felice. Dopo aver penato tanto e aver provato nel suo cuore le due paure più terribili, quella di perdere un figlio e quella di morire, ieri ha potuto finalmente stringere al petto la piccola Aurora, la secondogenita di casa. A vederla nella foto mamma Consiglia, 42 anni, di Quarto, la bandana in testa, gli occhi un po’ stanchi ma lo sguardo profondo e sereno, viene voglia di abbracciarla piano per non rompere l’incanto di quella vita appena schiusa e di congratularsi con lei per il suo coraggio, per la gioia della maternità che non si è lasciata rubare neppure di fronte alla diagnosi di tumore al seno scoperta quando era incinta di tre mesi. 

I medici: deve abortire e curarsi

I medici le suggeriscono di abortire per pensare alla sua salute, così avrebbe potuto operarsi e sottoporsi alla chemioterapia. Consiglia che è già mamma non ci pensa neppure per un attimo, la bambina deve nascere anche a costo di mettere a repentaglio la propria vita. Ma grazie al Cielo non c’è stato bisogno di arrivare a tanto, perché all’Istituto Pascale di Napoli la donna incontra il professor Michelino de Laurentiis – che dirige il reparto di Oncologia Medica Senologica- che le propone un percorso di cura personalizzato che non compromette la gravidanza. E così come una leonessa Consiglia affronta l’intervento in pieno lockdown e poi comincia la chemioterapia insieme alla sua piccola nel pancione ogni giorno più grande che le trasmette la forza e la fiducia necessaria per non cadere nella trappola dello sconforto.

Al Pascale grazie a un protocollo creato appositamente per le donne giovani, sono tanti i casi di tumore al seno in gravidanza trattati con successo. E al contempo molte donne guarite dal cancro hanno potuto sperimentare la gioia di una gravidanza dopo la malattia, come sottolinea de Laurentiis:

Abbiamo, oramai, tanti “nipotini”, nati durante o dopo un tumore al seno. Fino a poco tempo fa era impossibile. Oggi si può, a patto di personalizzare in maniera estremamente specialistica le cure da impiegare e ricorrendo alla collaborazione stretta con i ginecologi. (il riformista.it)

Consiglia da ieri è di nuovo mamma: è nata Aurora, bellissima e piena di capelli, pronta a rimbambire di sorrisi e di urla tutta la famiglia che sta festeggiando questa splendida (doppia) vittoria.

Mai e poi mai avrei deciso di interrompere la gravidanza

Ero troppo felice al pensiero di quella gravidanza mai e poi mai avrei deciso di interromperla. Mio marito era preoccupato per la mia salute, e in verità lo è ancora. Ma davanti al mio entusiasmo, alla mia serenità, al mio ottimismo ha dovuto necessariamente cedere e sostenere la mia scelta. (Ibidem)

Ho seguito soltanto il mio cuore

Consiglia ha voluto custodire prima la vita di sua figlia, il più grande desiderio è stato proteggere la bambina nel suo grembo e farla venire alla luce. Le mamme son davvero capaci di gesti eroici che a loro sembrano scontati. Ci insegnano che non ha senso vivere e stare in salute se non si è disposti a morire per chi si ama:

Ho seguito soltanto il mio cuore. Mi dicevano tutti che dovevo rinunciare al bambino se volevo continuare a vivere. Ora so di aver commesso un solo errore: non essermi affidata subito ai medici del Pascale. (Ibidem)

“L’amore non è fare cose straordinarie o eroiche, ma fare cose ordinarie con tenerezza”. (Jean Vanier)

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
gravidanzatumore al seno
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
HOLDING HANDS
Comunità Shalom
Il demonio non sopporta che gli sposi si amin...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LUXOR FILM FESTIVAL
Zoe Romanowsky
Un filmato potente di appena un minuto sul ma...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
LORELLA CUCCARINI,
Silvia Lucchetti
Lorella Cuccarini accusata di omofobia: la su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni