Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

Il Corriere incorona suor Cristina: ha scelto prima Gesù, poi la popolarità

© MARCO BERTORELLO / AFP
ITALY, Milan : Sister Cristina Scuccia reacts after winning the Italian State RAI TV program's final "The Voice of Italy" in Milan on June 6, 2014. The 25-year-old nun Cristina won the talent show thanks to her habit-clad performances but also by having on her side the critics, who say her popularity stems from novelty value. AFP PHOTO/Marco BERTORELLO
Condividi

Concorrente nella squadra di J-Ax, la suora popstar vinse la seconda edizione di «The Voice of Italy»

«Sono una suora vera», si affrettò a dire ai coach di «The Voice of Italy» quando si presentò alle audizioni del talent show nel 2014. E la allora 25enne Suor Cristina Scuccia ci mise poco a stregare i giudici e il pubblico, tirando fuori una voce straordinaria e scatenandosi a ballare con la sua aria acqua e sapone e il crocifisso al collo.

Da allora ha conquistato una platea sempre più ampia, non rinunciando a prendere i voti perpetui. Il Corriere della Sera (6 agosto) la “incorona” con un articolo che ripercorre la carriera della religiosa fatta di successi ma anche di fede profonda.

© TheVoiceOf Italy

Da Alicia Keys a Whoopi Goldberg

Concorrente nella squadra di J-Ax, Suor Cristina vinse la seconda edizione di «The Voice of Italy». Ma non solo: ricevette i complimenti di Alicia Keys (di cui aveva interpretato il brano «No One» alle audizioni), quelli di Whoopi Goldberg e fece incetta di view su YouTube.

“Like a virgin”

Anche Madonna si accorse del talento di Suor Cristina, quando la religiosa pubblicò come primo singolo del suo album la cover della sua «Like a virgin». La scelta fu ardita e non piacque particolarmente al mondo ecclesiastico che già in parte non vedeva di buon occhio la sua esposizione televisiva. Ma dietro l’operazione, disse Suor Cristina, non c’era nessuna volontà di scandalizzare.

“Gesù mi dà equilibrio”

La passione per la musica, però, è sempre andata di pari passo con la fede per Suor Cristina. «Il mio valore non è dato dalla popolarità, per me è importante solo Gesù, e questo mi dà equilibrio», disse in un’intervista al Corriere. Così lo scorso 8 settembre ha pronunciato i voti perpetui, determinata a continuare il suo percorso nella musica pur consegnandosi per sempre alla religione.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni