Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La prevenzione delle allergie: i probiotici

LITTLE GIRL,
CroMary | Shutterstock
Condividi

Si tratta di fermenti che aiutano l’intestino a formare una sana flora microbica intestinale

La micro flora intestinale ha un ruolo fondamentale nel corretto sviluppo e nel mantenimento del sistema immunitario. È stato infatti dimostrato che, negli animali privati della flora intestinale, alcuni componenti del sistema immunitario funzionano solo limitatamente o non funzionano affatto. La flora intestinale è oggi chiamata dai ricercatori microbiota intestinale.
Lo sviluppo del microbiota comincia dalla nascita e percorre una lunga strada fino all’età adulta attraverso numerosi stimoli (benéfici e non) per accompagnarci poi per tutta la vita. Molte ricerche hanno dimostrato che il microbiota dei bambini allergici è diverso da quello dei bambini sani. Sulla base di queste osservazioni è stato ipotizzato che l’impiego di alcuni fermenti, più propriamente chiamati probiotici, possa costituire un approccio efficace per favorire la crescita di un microbiota sano. La presenza di batteri “buoni”, ovvero in grado di produrre sostanze utili o in grado di fornire stimoli benefici al sistema immunitario, sarebbe infatti un buon deterrente per i batteri potenzialmente pericolosi.

I probiotici possono prevenire le allergie?

A tale scopo, l’Organizzazione Mondiale delle Allergie (World Allergy Organization), dopo un’attenta revisione degli studi disponibili, ha prodotto un documento scientifico che mette in evidenza l’efficacia di specifici probiotici, somministrati alla madre in gravidanza e in allattamento e al nuovo nato nei primi mesi di vita, nella prevenzione della dermatite atopica nel nuovo nato.
Tale strategia permetterebbe di aiutare l’intestino a formare una sana flora microbica intestinale, difendendolo quindi da molti stimoli potenzialmente non salutari (nutrizione con formula artificiale, inquinamento, somministrazione di antibiotici…).
La salute del microbiota permetterebbe quindi uno sviluppo armonico del sistema immunitario, prevenendo la comparsa di alterazioni che possono predisporre alla comparsa dell’allergia. Molti sono ancora i punti interrogativi sui meccanismi di funzionamento del microbiota intestinale ed è ancora troppo presto per porsi l’obiettivo di scongiurare la comparsa dell’allergia col semplice uso di probiotici. Tuttavia gli studi scientifici più recenti forniscono ai medici strumenti utili per ridurne almeno la probabilità con strumenti che hanno una solida base scientifica e che garantiscono la sicurezza del bambino.

QUI IL LINK AL MAGAZINE MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE A CURA DEL BAMBIN GESU’

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni